Cerca

Marocco, 15 morti in un attentato: 'Attacco kamikaze'

Marrakech, esplode un caffè del centro. Tra le vittime sei turisti francesi. Il ministero: "E' atto di terrorismo". Arrestato un sospetto / VIDEO / FOTO

Marocco, 15 morti in un attentato: 'Attacco kamikaze'
Un atto terroristico, probabilmente un kamikaze, è all'origine dell'espolosione di un caffè di Marrakech, nel Marocco, che ha provocato almeno 15 morti (sei turisti francesi e uno britannico) e una ventina di feriti, per la maggior parte stranieri. Giovedì, intorno alle 13, nel caffè Argana di piazza Jamaa Lafna, la principale della città marocchina, sono esplose quattro bombole di gas. In un primo momento le autorità hanno pensato ad un incidente. Ora invece il Ministero dell'Interno marocchino parla di un vero e proprio "atto doloso" da leggere come attentato terrostico. L'ultima pista, infatti, porterebbe ad un attentatore suicida anche se il sito Peacereporter riferisce dell'arresto di un sospettato, entrato nel bar con una valigetta. L'unità di crisi della Farnesina conferma che non ci sono italiani convolti nella strage.


"CHIODI NEI CORPI" - A confermare la pista di un attentatore suicida ci sarebbe anche la rivelazione di una fonte del'ospedale Ibn Tafil Fardiya: "Abbiamo trovato chiodi e pezzi di ferro nei corpi delle vittime dell'esplosione a Marrakesh". Ancora nessuna rivendicazione da parte di organizzazione terroristiche. "Molto probabilmente - ha spiegato all'AdnKronos Andrea Margelletti, presidente del CeSi (Centro Studi Internazionali) - è un gruppo relativamente giovane, marocchino, chiamato Giustizia e Benevolenza, che si riconosce nel progetto politico qaidista pur non facendo direttamente parte di Aqim (Al Qaeda in the Islamic Maghreb)". L'attentato, secondo Margelletti, "non ha una connessione con l'ondata di richieste di libertà e democrazia che ha portato in piazza migliaia di persone a Rabat e Casablanca, chiedendo riforme costituzionali al governo marocchino".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Barbadifrate

    29 Aprile 2011 - 08:08

    Lei dice di scusare il suo stile incazzato. NOn è lei solo ad esserlo. Leggendo l'articolo ho pensato esattamente ciò che lei ha scritto. Identica veduta. Penso che siamo in molti a penare la stessa cosa. Buona giornata.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    28 Aprile 2011 - 17:05

    e nel frattempo chissà quanti ne abbiamo imbarcati in Italia. Immigrazione, migranti, profughi insieme a tutti quelli che stanno sui barconi in mezzo al mare. Voi chiamateli come vi pare, ma per i fondamentalisti islamici è una occasione d'oro per infiltrarsi in Europa. E c’è ancora chi osteggia drastici e necessari provvedimenti aspettando ignobilmente le conseguenze ..... Ma, purtroppo, anche se ci dovessero essere attentati, i buonisti, di sicuro, sbocceranno come fiori a primavera insieme a quelli che, in qualche trasmissione TV di commemorazione, continueranno a dire che "non bisogna fare di tutta un'erba un fascio". Ancora faranno sentire la loro ipocrita e incosciente voce, magari sventolando qualche bandiera rossa - retaggio di risparmi di fondi sovietici - perché per loro l’unico interesse è quello della loro “bottega …. oscura”. E poi criticano e continuano a criticare, contenti e felici di poter criticare … solo! Scusate lo stile incazz….

    Report

    Rispondi

  • Dream

    28 Aprile 2011 - 17:05

    le 13! al tramonto nella piazza el- Fna, non si puo' neanche camminare!! Povera gente!!

    Report

    Rispondi

blog