Cerca

"La foto è falsa": sua ultima beffa. Le 'gaffe' dei media

Giallo anche da morto sul re del terrore. Tv pakistana ammette: "Falsa l'immagine del cadavere". E nel mondo tutti scambiano Osama per Obama...

"La foto è falsa": sua ultima beffa. Le 'gaffe' dei media
Osama Bin Laden se ne va con l'ultimo 'giallo', la foto del suo cadavere. Per alcune ore è stata diffusa l'immagine del suo volto deturpato da colpi di arma da fuoco. Le stesse reti televisive pachistane che hanno diffuso lo scatto hanno poi ammesso che si trattava di un falso e l'hanno ritirata. "Era in realtà una foto falsa, già circolata nel 2009", ha detto Rana Jawad, il capo dell'ufficio stampa di Islamabad di Geo Tv. Gli internauti del mondo arabo avevano già sollevato il dubbio. Una foto - si leggeva in vari forum - già diffusa sul web cinque mesi fa da un sito informativo iraniano. Il re del terrore se ne è così andato con l'ultima beffa, quella della fotografia, alla quale si è aggiunta l'incredibile serie di errori nei quali sono inciampati i media di tutto il mondo: la somiglianza dei nomi dei due nemici giurati - Osama e Obama - ha spinto a clamorose gaffe televisioni e siti internet di tutto il globo.

IL MISTERO DELLA FOTO
- Il 10 dicembre del 2010 un sito di informazione iraniano, Tabnak.ir, avrebbe già mostrato quella foto nella quale si vede il volto di Bin Laden, con una barba sorprendentemente molto nera e con la parte superiore della faccia lacerata dalle ferite. A quell'epoca il sito iraniano aveva pubblicato l'immagine accanto al titolo: "E' forse questo cadavere di Osama Bin Laden?". "Nonostante la grossa somiglianza - si leggeva nell'articolo - nessuna fonte indipendente ha però confermato che si tratti dell'immagine di Osama Bin Laden". La stessa foto con la stessa dicitura è apparsa in quei giorni anche sul sito informativo iracheno al-Jewar.org.


OBAMA PER OSAMA -
Complice la fretta o anche la tensione nel dare una notizia tanto attesa, diversi giornalisti sono caduti nella trappola: hanno confuso il nome di Osama con quello di Obama. La gaffe più clamorosa è senza dubbio quella della rete filo-repubblicana degli Stati Uniti Fox News, che dando la notizia ha fatto comparire sullo schermo la scritta "Obama Bin Laden è morto". Qualche minuto più tardi, sempre sulla rete di Rupert Murdoch, il cronista ha detto che il presidente Obama, parlando dalla East Room della Casa Bianca, aveva annunciato "alla nazione e al mondo che il Presidente Obama è davvero morto". Prontamente è stato ripreso dalla collega e si è corretto. Ma per tutta la giornata è stato un tormentone di errori, anche su Twitter e sui blog. Persino il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert, ha 'twittato': "Obama è responsabile della morte di migliaia di innocenti e ha oltraggiato i principi dell’Islam e di tutte le religioni". Per quanto infelice, la gaffe è abbastanza comune, anche se spesso i liberali hanno sospettato che i conservatori lo facciano ad arte. Eppure a incappare nell’errore ci sono stati anche personaggi assolutamente insospettabili come il 'vecchio leone' del partito democratico, Ted Kennedy.

CHI ERA BIN LADEN - Leader del terrorismo islamico globale, responsabile dell'attentato alle Torri Gemelle di New York, l'11 settembre 2001, uomo fantasma. Osama Muhammad bin Awad bin Laden è stato tutto questo, per almeno 10 anni. Per questo era il ricercato numero uno al mondo. Secondo l' Fbi (sul cui sito figurava com most wanted n.1) è il mandante degli attentati dell'11 settembre e contro il Pentagono, ed è altresì ritenuto il responsabile di alcuni degli attentati più sanguinosi compiuti contro cittadini americani. Sulla sua testa il Dipartimento di Stato americano aveva messo una taglia di 50 milioni di dollari per la sua cattura: "Vivo o morto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • titina

    02 Maggio 2011 - 20:08

    da cioccolatai taroccare la foto -

    Report

    Rispondi

  • coolhandluke

    02 Maggio 2011 - 14:02

    Il falso scoop della falsa foto al massimo può servire da alibi a chi, per cominciare, ha pubblicato una foto che circolava da anni e che tutti (o quasi, a quanto pare...) sapevano essere falsa. Andate piuttosto a vedere quanti siti l'hanno ignorata fin dall'inizio.

    Report

    Rispondi

  • leonida alle termopili

    02 Maggio 2011 - 14:02

    chi ci dice che il DNA sia realmente quello di bin laden? la CNN, la CIA?

    Report

    Rispondi

  • lucatramil

    02 Maggio 2011 - 14:02

    Nell'immagine con le tre foto, quella al centro è chiaramente di altra persona. L'altra è abbastanza chiaramente manipolata; si aggiunga la rapidità della sepoltura in mare, adata a quel popolo di navigatori che sono i sauditi (quando navigano nel deserto o nel petrolio). Un'ombra sulla vicenda e su Obama

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog