Cerca

Principessa sfida il divieto

"Saudita, ma ho la patente"

Principessa sfida il divieto
Vivono in uno dei Pasi più ricchi e moderni del mondo arabo. Ma sono sempre solo donne.  In ArabiaSaudita resta il divieto di guidare per il genre femminile. Fa scalpore, dunque, l'intervista rilasciata dalla principessa Tawil,  moglie del principe saudita 'al-Walid bin Talal, noto imprenditore considerato il più ricco del mondo arabo, che dice di avere la patente. «Ho preso la patente all'estero e sono pronta a guidare l'auto nel mio paese quando sarà permesso», ha detto al giornale locale al-Watan. Si tratta della prima intervista rilasciata dalla potente donna saudita, un colloquio nel quale la principessa ha deciso di affrontare il problema del divieto di guida imposto alle donne nel suo Paese. «Ho un patente internazionale che mi permette di guidare l'auto in tutto il mondo e la usa quando viaggio - spiega - sono quindi pronta a guidare anche nel regno saudita qualora fosse concesso alle donne di guidare». La principessa ha inoltre annunciato di essere impegnata nel sociale sponsorizzando le campagne dell'associazione femminile al-Nahda contro la violenza familiare e per concedere più diritti alle donne saudite. «Ho partecipato alla loro campagna in favore delle donne nel regno - spiega - ed è stata la prima volta che sono scesa in campo per un obiettivo di questo genere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog