Cerca

San Marino, l'ombra del serial killer di cani

Morti due amici a quattro zampe, altri sono rimasti intossicati. Un uomo si aggira per la Repubblica spargendo veleno per uccidere gli animali

San Marino, l'ombra del serial killer di cani
A San Marino si profila l'ombra del killer seriale, e le vittime sono a quattro zampe. Due cagnolini sono morti per aver ingerito o inalato una sostanza velenosa estremamente tossica, che i veterinari non sono ancora riusciti a indentificare. Ma nei mesi passati alcune associazioni per la difesa degli animali avevano denunciato la presenza nella Repubblica di un uomo che spargeva veleno per uccidere gli animali. La fiera internazionale del cane, programmata per questi giorni, ha dovuto essere sospesa in via cautelativa.

ESPOSIZIONE SOSPESA - "Abbiamo dovuto annullare la manifestazione - ha raccontato Franco Stacchini, presidente del Kennel Club San Marino- per evitare di vedere morire altri cani. Il sospetto è che ci sia una persona che ha sparso veleno, forse perchè odia gli animali. Ma i veterinari non riescono ancora a capire che cosa abbia potuto provocare queste morti". "Mi sono crollati addosso 27 anni di lavoro nel settore della   cinofilia - ha aggiunto il presidente - e oggi vanno in fumo mesi di lavoro: erano intervenuti a questa importante esposizione 1700 cani da molti Paesi. Riorganizzeremo l’esposizione, ma dovremo trovare un altro posto   perchè qui, credo, non ci verrà più nessuno".

CANI AVVELENATI - "Molti cani vomitavano" ha riferito Alessandro Zeppi, allevatore di Labrador Retriever costretto a lasciare in fretta l’esposizione per  evitare di far ammalare i propri animali, compreso un Rhodesian Ridgebak del peso di circa 50 chili. "La voce che circolava alla   manifestazione è che c'è una persona che, da tempo, a San Marino, dissemina veleni per uccidere i cani. E’ stato giusto interrompere   l'evento, soprattutto quando si è compreso che sarebbero potuti essere a rischio anche i bambini, presenti numerosi all’esposizione   canina".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    30 Maggio 2011 - 10:10

    se lo prendono ma non lo prenderanno purtroppo, debbono fargli ingerire la stessa sostanza che ha dato ai cani, oppure in alternativa metterlo in gabbia con dei fila brasilero e non dar loro da mangiare il più forte se la caverà.

    Report

    Rispondi

  • Lupetto99

    29 Maggio 2011 - 15:03

    Speriamo che Vespa & Co. non si accorgano della notizia ,altrimenti ci ritroveremo invasi di plastici di San Marino e di Psichiatri che fanno l' analisi psicologica dell' assassino. Detto questo spero che lo prendano e lo mettano in un bel carcere sanmarinese.

    Report

    Rispondi

blog