Cerca

Libia, bombardata Tripoli. Colpito il bunker del Raìs

Raid della Nato su capitale: nel mirino il complesso di Bab al-Aziziya. Il regime: in tutto morti 718 civili

Libia, bombardata Tripoli. Colpito il bunker del Raìs
Nuovi raid aerei della Nato su Tripoli. I caccia dell'Alleanza hanno attaccato nella notte e all'alba alcuni obiettivi della capitale libica, dove sono state udite molteplici esplosioni nella notte tra giovedì e venerdì. E' stata colpita anche l'area vicino a Bab al-Aziziya, dove si trova il bunker di Muammar Gheddafi. Un funzionario del governo, che ha chiesto l'anonimato, ha aggiunto che è stata colpita la caserma del raìs, e che non è però chiaro noto se ci siano stati morti o feriti.

Secondo quanto ha riferito un rappresentante del governo lealista, citato dell'emittente Cnn, gli aerei della Nato hanno sganciato bombe anche su altri target, tra i quali la stazione di polizia ad al-Aziziya, città situata a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. Nell'attacco, ha sottolineato la fonte, sono morti due uomini. Il regime ha poi affermato che, dal 19 marzo, data dell'inizio delle operazioni, sono morti 718 civili, mentre altri 4.067 sono stati feriti nelle incursioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lupetto99

    03 Giugno 2011 - 13:01

    Gheddafi può andarsene solo se l' opposizione da un salvacondotto a lui e alla sua famiglia. Bisogna negoziare la fine delle ostilità il prima possibile. Per una volta la comunità internazionale potrebbe evitare un bagno di sangue.

    Report

    Rispondi

blog