Cerca

Origine del batterio killer: "Test assolve germogli di soia"

Non ancora individuata la fonte dell'epidemia dell'E.coli. 23 esami su 40 scagionano la soia. Intanto il bilancio è di 22 morti

Origine del batterio killer: "Test assolve germogli di soia"
Allarme rientrato sui germogli di soia tedeschi che, mangiati crudi, avrebbero scatenato l'epidemia del batterio killer. Ad assolvere la soia sono i primi test di laboratorio condotti su 23 dei 40 campioni sequestrati nell'azienda del villaggio di Bienenbuettel. La ricerca della fonte dell'epidemia, comunque, secondo quanto ha riferito il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, si sta dimostrando "molto difficile". Le indagini delle autorità tuttavia continuano.

IL VERTICE - I ministri europei dell'Agricoltura e della Sicurezza alimentare si riuniranno martedì alle 14 a Lussemburgo. Sono stati convocati anche i commissari europei all'Agricoltura, Dacian Ciolos, e alla Sanità, John Dalli per esaminare la situazione dal punto di vista del mercato (delle verdure), ma anche della sicurezza alimentare.

BILANCIO - Il bilancio dell'epidemia da Ehec, intanto, è salito ad almeno 22 morti accertati: i dati sono stati resi noti dal Centro Europeo di Stoccolma per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie, che ha anche precisato come tutti i decessi, fino ad ora, si siano verificati in Germania, tranne uno avvenuto in Svezia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    08 Giugno 2011 - 14:02

    Lasciate perdere il thriller,servizi segreti,al qaeda e quant'altro.Una epidemia del genere si ebbe in epoca non tanto remota in America e ne fu la causa il Camembert. Io penserei più ad un alimento tipo carne o formaggi piuttosto che alle verdure,che vanno lavate accuratamente e quindi poco sospette,come le cozze o frutti di mare per la salmonellosi o l'epatite A. Comunque ve l'immaginate voi ,se una cosa del genere anzichè in Germania fosse capitata in Italia,con tutte le toppe degli esperti che accusano ora i cetrioli,ora l'acqua,ora i germogli di soia,senza cavare un ragno dal buco? Già vedo i giornali tedeschi ,specie il settimanale Spiegel,quello della P38 in copertina sul piatto di spaghetti,per distogliere i turisti ,ironizzare sulla nostra incapacità a trovare il cibo contaminato.E magari ideare una copertina atta alla bisogna. Ora sono loro in confusione dilettantesca,non sarebbe il caso di restituirgli la cortesia? Forza Benny inventane una.

    Report

    Rispondi

  • jerico

    07 Giugno 2011 - 11:11

    Verrà analizzata ed assolta tutta la frutta e la verdura. Non ci resta che fare altre tre ipotesi : - è un batterio ''impazzito'' ,frutto della ricerca e degli OGM; - un ''diversivo'' delle lobby farmaceutiche ,allo scopo di provocare pandemìe e costringere gli Stati ad acquistare milioni di antidoti (per loro è solamente un business); - possibile azione terroristica dell'Islam per ritorsione all'eliminazione di Bin Laden, se è così, ci dobbiamo aspettare ulteriori azioni di questo genere, in attesa dell'' attentatuni'' ,che dovrebbe causare milioni di vittime. Un contenitore di batteri è più efficace di una bomba atomica, perchè oltre ai morti ,semina la paura e la diffidenza.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    06 Giugno 2011 - 22:10

    ...e ribrancolando,hanno messo terrore ai patiti del...biologico.Attenzione ai liquami!!!

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    06 Giugno 2011 - 20:08

    a mio modesto avviso bisognerebbe controllare anche una dozzina di parlamentari ... hai visto mai che...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog