Cerca

Allarme del Times: i terroristi

rientrano in Inghilterra

Allarme del Times: i terroristi
Dall'Africa all'inghilterra, addestrati a fare stragi. Decine di estremisti islamici sono rientrati in Gran Bretagna dalla Somalia. Lo scrive il Times di Londra citando fonti dei servizi e ricordando le affermazioni in tal senso del capo dell'MI5, Jonathan Evans, nella prima intervista che ha rilasciato il mese scorso. Un'inchiesta di Channel 4 che andrà in onda stasera rivela inoltre che era cresciuto a Ealing (West London) il kamikaze che si è fatto saltare in aria, provocando la morte di oltre 20 soldati a Baidoa nell'ottobre del 2007, dopo aver passato a piedi la frontiera dal Kenya alla Somalia. La comunità somala in Gran Bretagna, circa 250 mila persone, è la più numerosa in Europa, e negli ultimi 20 anni la maggior parte dei somali oggi residenti è entrata nel paese come richiedente asilo. Tra questi, sottolinea il quotidiano, anche Yasin Omar e Ramzi Mohamed, due dei quattro condannati per i falliti attentati alla metropolitana di Londra del 21 luglio 2005. In un messaggio audio del mese scorso Osama bin Laden, ricorda infine il quotidiano, ha esortato i musulmani a mandare denaro o andare a combattere in Somalia. Un Paese che, secondo l'esperto britannico di terrorismo Peter Neumann, «è visto come un'opportunità dal punto di vista della jihad».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog