Cerca

Dalla Clinton al cinema porno. Storia dell'ex stagista Sammie

La Spades, attrice a luci rosse americane, ha iniziato sei anni fa nel cabinetto della moglie di Bill. Poi la svolta: "Avevo bisogno di soldi. E oggi si parla di me..."

Dalla Clinton al cinema porno. Storia dell'ex stagista Sammie
In sei anni dal gabinetto di Hillary Clinton ai dietro le quinte dei film porno. La carriera di Sammie Spades, conosciuta anche come Samantha Koithan, ha avuto una svolta improvvisa. Stagista dell'attuale segretario di Stato Usa ad appena 18 anni a Buffalo, la biondina oggi 24enne ha accantonato presto ogni tipo di velleità politiche preferendo le videocamere del cinema a luci rosse. La storia, raccontata dalla webzine di gossip a stelle e strisce Tmz.com, pare una classica favola americana. Soltanto, invertita. Non molto carina, musetto appuntito e poco appariscente, Sammie Spades ha capito presto che i suoi studi in legge non l'avrebbero portata molto lontano. Le mancava il talento, evidentemente. E così, scaduto lo stage e con qualche problema economico non indifferente, la ragazza ha deciso di investire i risparmi in un seno di silicone e in un biglietto di sola andata per la Porn Valley, la dorata industria pornografica americana. Con tanti saluti alla Clinton "Non credo che Hillary sarebbe contenta di sapere la mia scelta", ha detto Sammie assalita dalla notorietà improvvisa e dai contatti sulla sua pagina di Twitter, mentre al Daily Mail assicura: "Per lei ho il massimo rispetto possibile". Sempre su Twitter, invece, scrive: "Questa è una mattina interessante. Date uno sguardo a Tmz< se non sapete di cosa parlo. Oggi qualcuno pensa che sono interessante". Chissà cosa pensa, invece, Monica Lewinsky. Lei la sua carta-Clinton l'ha giocata, ma era quella sbagliata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog