Cerca

Alberto e Charlene? La loro non è affatto una favola

Il matrimonio reale. Ma lui ha 55 anni e una sfilza di ex. Il sogno cade. Resta solo Charlotte, vera erede di Grace Kelly

Alberto e Charlene? La loro non è affatto una favola
Un altro matrimonio reale. Un’altra principessa di Monaco  straniera. Anche lei, alta, bionda, occhi azzurri, zigomi  alti. Charlene,  sudafricana di 33 anni, nuotatrice dalle spalle larghe,   è riuscita a  blindare  per la vita il principe Alberto: uno scapolo d’oro in meno in circolazione. Senza i temuti colpi di scena, alla fine   il «sì»  è stato pronunciato,   ieri quello religioso  pochi minuti dopo le 17  nella cappella all’interno del Cortile d’onore di Palazzo Grimaldi.

La sposa si commuove, lo sposo le fa un occhiolino affettuoso.  Un momento  che dovrebbe intenerire  mamme e figlie di tutto il mondo. Eppure non è così. I maligni parlano di una mezza favola. Manca  l’amore, quello che a 20-30 anni  fa battere il cuore; lui è troppo vecchio (53 anni), è il principe  dalla singletudine  più longeva d’Europa. Vent’anni di differenza tra i due, sono tanti. Difficile  identificarsi  con la sposa. Un matrimonio «in tono minore», come lo definisce Carlo Rossella, «che dimenticheremo presto, anche la cerimonia sembra una festicciola». Sarebbe crudele per Alberto II il paragone con le nozze di William e Kate. Così come il confronto tra Charlene e Grece Kelly:  ragazzotta sportiva la prima, donna di classe, elegante, attrice famosa di Hollywood, miliardaria, figlia  dell’aristocrazia finanziaria americana, la seconda, diventata  la principessa  leggenda che è riuscita a imporre  un proprio stile, imitato dalle donne del jet set internazionale. Come   Grace Kelly,  dopo la cerimonia religiosa, anche Charlene  si reca con l’ormai  marito  il principe Alberto II  nella chiesa di Santa Devota a lasciare il bouquet.  Sembra far parte di un copione,  anche se lei scoppia in lacrime.      

Solo l’abito da sposa  disegnato da Giorgio Armani, scelto dalla principessa Charlene per il giorno più importante della sua vita, è da favola. In duchesse di seta bianco opaco,  lunghissimo strascico, con il davanti impreziosito  da un ricamo floreale a ramage  con piccole pietre: 40 mila cristalli Swarovski. Ci sono volute 2.500 ore di lavoro per cucirlo. Anche lo sposo  di bianco vestito con   l’uniforme estiva dei carabinieri.

La coppia non emoziona. Anche se sono stati spesi 4 milioni di euro  per il matrimonio,  occasione di immagine per il Principato. C’è qualcosa che stona. Sarà che il gossip a poche ore dalle nozze molti non l’hanno  mandato giù: i cronisti  continuano ad assicurare  che la nuotatrice  è stata sul punto di mandare  tutto a monte, dopo aver scoperto  un altro  (il terzo) figlio illegittimo nel passato del marito. E mentre  per  le strade  e i vicoli  della Rocca  i monegaschi apprendono l’ultimo pettegolezzo, che   «sì, esiste il terzo figlio, è un bimbo di 18 mesi avuto con una donna italiana», notizia rilanciata dai siti francesi, in chiesa la coppia reale si scambia le fedi nuziali. Del resto il principe Alberto, anche se ha la  faccia da bravo ragazzo, vanta un passato da playboy. Come dimenticare  la storia d’amore con Naomi Campbell, presente  alle nozze con un lungo abito  verde, senza reggiseno,  che lascia le spalle scoperte.  La lista degli invitati riflette sia il posto dei Grimaldi fra le famiglie reali del Vecchio continente, sia la passione degli sposi per lo sport e la moda. Sportivi e star della moda, si sono mescolati ieri  a capi di stato e teste coronate (800 ospiti). Grande assente Carla Bruni in dolce attesa, Il presidente francese Nicolas Sarkozy è stato  tra i pochi a non indossare il tight richiesto dal dress code. Tra gli invitati istituzionali, il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, oltre ai presidenti della Repubblica federale di Germania, Christian Wulff,  libanese, Michel Suleiman.   A rappresentare l’Italia Angelino Alfano,  appena incoronato segretario politico del Pdl, accompagnato dalla moglie. Presenti i sovrani di Belgio e di Svezia, i principi ereditari di Danimarca, Olanda, ma anche il conte Edoardo e la contessa di Wessex. Tra gli invitati anche Bernadette Chirac, moglie dell’ex presidente francese Jacques che al suo ingresso ha ricevuto un’ovazione. Tra la lista degli sportivi Jacques Rogge, presidente del comitato Olimpico, ma anche Mario Pescante e Antonio Carraro.
le donne eleganti

Tra le più eleganti Carolina di Monaco,  sorella maggiore di Alberto, che ha scelto un cappello a falde larghe in nuance con l’abito rosa confetto taglio impero. Ammiratissima Charlotte Casiraghi (con il fidanzato Alex Dellal). Qualcuno azzarda: ogni matrimonio reale ha la sua Pippa. Charolotte è  bella, elegante, colta e aspira a fare la giornalista. Non c’è confronto con Philippa. Tant’è che non ha scelto un abito  bianco, ma un  rosa confetto in nuance con quelli della madre Carolina e della zia Stephanie con scollo a barca. Anche i suoi bellissimi fratelli erano accompagnati dalle fidanzate: Pierre dalla luminosa Beatrice Borromeo e Andrea Casiraghi con Tatiana Santo Domingo. Stephanie ha sfilato sul tappeto rosso al braccio del suo primogenito, Louis Ducruet. Tra i vip più imbarazzanti Victoria Silvestedt in un abito beige super-attillato, con extension in vista sotto al gigantesco cappello. Sbaglia cappello anche Michelle Yeoh la giovane compagna di Jean Todt. Farah Diba con l’immancabile turbante.  Giorgio Armani  in tight con la nipote Roberta.  Tra i vip anche il cantante Umberto Tozzi, anche lui in tight con la moglie, lo stilista Karl Lagerfeld, la modella Ines de la Fressange con le due figlie. In rosso fuoco, colore della passione,  con un cappello nero a forma di fiore Clotilde Coureau al braccio di Emanuele Filiberto di Savoia.

di Daniela Mastromattei

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog