Cerca

Difesa di Cameron: "Ignoravo" Opposizione chiede dimissioni

Il premier britannico alla Camera dei comuni. Su Coulson: "Non sapevo l'identità di chi ho assunto". Ed Miliband: "Troppo tardi"

Difesa di Cameron: "Ignoravo" Opposizione chiede dimissioni
Dopo i Murdoch, padre e figlio, e la "rossa" Brook, mercoledì 20 luglio è stato il turno di David Cameron. Il premier britannico è stato sentito alla Camera dei Comuni sullo scandalo intercettazioni. In una burrascosa seduta, segnata da interruzioni e ululati dei deputati, è stato il capo dei laburisti, Ed Miliband, a porre per primo le domande a Cameron. Dopo aver accolto positivamente l'annuncio di un'inchiesta, il capo dell'opposizione ha definito "catastrofico" il modo di agire di Cameron. Il premier britannico, ha affermato di aver "ignorato gli avvertimenti" e di non aver accertato l'identità di coloro che ha assunto. Il riferimento è a Andy Coulson, ex direttore di Nerws of the World, diventato portavoce di Cameron. Coulson si è poi dimesso, travolto dallo scandalo.

Su BSkyB ho agito in trasparenza -
Il premier britannico ha poi negato di aver infanto il codice di condotta ministeriale sul conflitto di interesse relativamente alla scalata di BSkyB da parte di News International. "Io ho sempre organizzato incontri prima delle elezioni", si è difeso Cameron nel suo intervento, ricordando di aver diffuso una lista dei colloqui avuti con i vertici dei media, compresi quelli di News International. "Quando mai vedremo la stessa trasparenza da parte di Tony Blair e Gordon Brown?", ha chiesto il premier provocatoriamente. "Basta gridare alla complotto", ha concluso.

L'opposizione chiede le dimissioni -
"Il primo ministro David Cameron deve assumersi le proprie responsabilità così come ha fatto il capo di Scotland Yard sir Paul Stephenson". Il leader laburista, Ed Miliband ha così spronato il primo ministro a rassegnare le dimissioni, proprio sulla falsa riga di quanto fatto dal capo e vice-capo di Scotland Yard nella giornata di domenica 17 luglio. Secondo Miliband, Cameron ha fatto la scelta sbagliata quando si è schierato a fianco del suo ex portavoce Andy Coulson, coinvolto nello scandalo. E Cameron è colpevole di aver "deliberatamente" cercato di nascondere i fatti su Coulson.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • S.Winston

    20 Luglio 2011 - 16:04

    Non ha imparato nulla dall'Italia e da SB? Se è stato eletto DEVE andare avanti, QUALSIASI cosa succede giusto? Azzzz vuoi vedere che siamo gli unici fessi al mondo invece a pensarla così ( o più precisamente 4 anziani in tutta italia?)?

    Report

    Rispondi

blog