Cerca

Mykonos, confessa l'assassino del 21enne del Lodigiano

Stefano Raimoni è morto giovedì sera dopo una rissa in discoteca. I Familiari attendono il rientro della salma in Italia

Mykonos, confessa l'assassino del 21enne del Lodigiano
Nessuna indiscrezione trapelata, ma l'assassino di Stefano Raimondi, il 21 di Ospedaletto Lodigiano ucciso giovedì notte a Mykonos, avrebbe confessato. Venerdì erano stati fermati tre giovani svizzeri: i sospetti si erano concentrati tutti su un ragazzo svizzero di origine greca che sotto il torchio degli inquirenti dell'isola alla fine avrebbe ceduto. Gli due, invece, sono stati rilasciati. La polizia greca, inoltre, avrebbe terminato la raccolta delle le diverse testimonianze per ricostruire la dinamica dei fatti. Non si conoscono però ancora i risultati dell'autopsia, effettuata in giornata, sul corpo di Raimondi.

La rabbia -
Intanto, a Ospedaletto Lodigiano, il paesino del 21enne ucciso, si attendono notizie sul rientro della salma. Per sabato sera è atteso il rientro in Italia della mamma e della sorella maggiore di Stafano, partite per Mykonos appena saputo della tragedia. Con ogni probabilità rientrerà con loro anche il gruppo di amici con i quali Raimondi era in vacanza. Avrebbero dovuto fermarsi ancora una decina di giorni. A casa è rimasto il padre e il fratellino minore. Ininterrotto il via vai di parenti per portare una parola di conforto. Ma molta anche la rabbia di chi si chiede come possa essere stata spezzata così la vita di un giovane studente, descritto da tutti solare e tranquillo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog