Cerca

C'è la tempesta sui mercati? Obama se ne va in vacanza

Barack non rinuncia a 10 giorni a Martha's Vineyard, enclave dei radical chic. E' bufera. E Moore ora lo sfotterà come fece con Bush?

C'è la tempesta sui mercati? Obama se ne va in vacanza
La crisi economica impazza. La speculazione ruggisce. I mercati navigano in acque torbide. Premier, ministri e autorità di mezzo mondo interrompono le ferie per fronteggiare l'emergenza. E Barack Obama se ne va in vacanza. Il presidente degli Stati Uniti non rinuncia al sollazzo sull'esclusiva isola di Martha's Vineyard: dieci giorni a grattarsi la pancia a partire dalla prossima settimana. La conferma è arrivata dalla Casa Bianca. Inutile sottolineare che la decisione ha fatto scattare una raffica di critiche: è una scelta opportuna quella del riposo presidenziale in settimane così difficili? Niente da fare. Obama non riuncia.

Prima il tour - Così, lunedì prossimo, il presidente a stelle e strisce partirà per un giro in autobus nel Midwest: tappe in Minnesota, Iowa e Illinois. Per salvare la faccia Barack ha organizzato una serie di incontri con famiglie e piccole imprese per parlare dei provvedimenti a sostegno della 'middle class'. Quindi, dal 18 al 28 agosto, Obama trascorrerà dieci giorni in compagnia di moglie e figlie nella stessa casa, in affitto, in cui si era alloggiato l'anno scorso. I passatempi? Il golf, la bicicletta e la lettura.

E Michael Moore tace? - La scelta di Marthas Vineyard - enclave dei democrat e luogo simbolo della sinistra Usa: è l'isola dove i Kennedy spendevano le loro vacanze - fa infuriare i commentatori repubblicani. Ma la Casa Bianca non recede e respinge tutte le critiche al mittente. "Non credo che gli americani se la prenderanno se il presidente Obama trascorrerà un po' di tempo con la sua famiglia - ha commentato il portavoce Jay Craney -. In realtà le vacanze presidenziali - si è spinto ad affermare - non esistono. La presidenza viaggia con lui (sic!). Sarà in contatto costante e riceverà regolari briefing dai suoi consiglieri per la sicurezza nazionale e l'economia. E naturalmente sarà pienamente in grado di tornare se necessario". Per concludere, una domanda: ma adewsso il regista paladino dei democratici, Michael Moore, avrà il coraggio di sfottere Obama proprio come fece con George W. Bush per le scampagnate nel ranch texano?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    12 Agosto 2011 - 19:07

    tanto fino ad ora ha dimostrato di non capirci un tubo quindi meglio che va in vacanza non sentiremo certo la sua mancanza.

    Report

    Rispondi

blog