Cerca

Europa promuove la manovra Calderoli: "Si può modificare"

Commissione europea: "Accolti con favore i tagli. Ora tempi rapidi". Ok anche di Van Rompuy. Ministro: "Cambi ma a saldo zero"

Europa promuove la manovra Calderoli: "Si può modificare"
Il premier, Silvio Berlusconi, aveva anticipato che l'Europa - nel dettaglio il presidente del Consiglio europeo Van Rompuy - avesse apprezzato il pacchetto anti-crisi varato dall'esecutivo. Ora anche la Commissione europea ha preso posizione, spiegando che "accoglie con favore i provvedimenti varati venerdì, chiedendo al Governo di cercare un ampio consenso sulle riforme anche per assicurarne la rapida approvazione del Parlamento". Inoltre, Bruxelles "attende di conoscere i dettagli del pacchetto approvato e maggiori informazioni sulle singole misure" al fine di darne una valutazione più appropriata".

Comunicato di Van Rompuy - Il presidente del Consiglio Van Rompuy, in un comunicato pubblicato dopo il colloquio telefonico con il Cavaliere, ha "sottolineato che le misure adottate sono cruciali non solo per l'Italia, ma per la zona euro nel suo insieme". Il pacchetto anti-crisi varato dal Consiglio dei Ministri contiene misure "opportuene e rigorose", ha aggiunto Van Rompuy.

Calderoli: "Modifiche ma a saldo zero" - Della manovra ha parlato anche il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli: "Il testo può essere modificato soltanto a saldi invariati - ha sottolineato -, ma non può essere smontato perché se questo dovesse accadere si rischierebbe il default economico. Così il ministro leghista, che ha di fatto aperto a "modifiche migliorative del provvedimento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    15 Agosto 2011 - 09:09

    avevo una grande fiducia nella visione politica del personaggio e mi fà ancora piacere pensare che sia circondato da una manica di incapaci (vecchi rottami di socialisti, vedi Tremonti) ma mai avrei pensato che potesse cedere (ammesso e non concesso del tutto che sia stato anche lui a volere una manovra del genere) a tal punto. Caro Berlusconi lei avrebbe dovuto dare le dimissioni (dai suoi non dall'opposizione), l'Italia ( forse)avrebbe fatto la fine dell'Argentina ma finalmente sarebbe potuta ripartire opportunamente divisa in modo totale priva di tutte le zavorre ammucchiate nel tempo grazie ai democristiani, comunisti e feccia equiparata. E' ora di fare pulizia, non di alzare le tasse e dovete stare attenti perchè la gente ne ha le gonadi piene, Auguri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • nictriplo

    14 Agosto 2011 - 20:08

    .....tassazione delle rendite finanziarie al 99%, aliquota irpef unica al 95%, laurea honoris causa ad ogni italiano nato nel meridione (linea di demarcazione confine Nord del Lazio) ed assunzione automatica del medesimo alle dipendenze dello stato con stipendio mensile minimo di euro 5.000 cada-meridionale. Costi di smaltimento dei rifiuti di tutta Nabule e del meridione intero a carico dei cittadini del Nord ed infine tre mesi di ferie l' anno per ogni cittadino meridionale di cui sopra con paga mensile doppia. Sempre e solo per lo stesso cittadino meridionale di cui anzi, 13-esima, 14-esima. 15-esima. 16-esima, 17-esima, 18-esima mensilità nella busta paga di dicembre. Questa è la filosofia di 60 anni di governi democristiani e questa è la politica che il centro-destra non riesce a scrollarsi di dosso. Tutte le manovre che dovete fare, cari signori, consistono in un' unica cosa : tagliare i parassiti statali. Se manifestano, manifestiamo anche noi davanti a loro...e vediamo

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    14 Agosto 2011 - 17:05

    Ad Angela Merkel (santa donna) non interessa un fico secco dal punto di vista qualitativo della nostra manovricchia. Per il momento si accontenta che i BTP comprati a scadenza saranno onorati con gli interessi. Purtroppo, la nostra manovricchia non essendo strutturale, è una sorta di bicchiere d'acqua sopra una foresta che brucia......

    Report

    Rispondi

blog