Cerca

Afghanistan, 22 morti a Herat Kamikaze 70enne in base Usa

Doppio attacco: bomba esplode al passaggio di minibus. A Gardez, anziano si suicida in istallazione militare americana: 2 morti

Afghanistan, 22 morti a Herat Kamikaze 70enne in base Usa
E' di 22  morti e una decina di feriti il bilancio di sangue dell'ultimo attentato in Afghanistan nella provincia di Herat. A questi, si aggiungono le due vittime afghane di un altro attacco, avvenuto all'interno della base miliatre americana.

La bomba a Herat -  Un ordigno rudimentale è esploso lungo una strada della provincia afghana, travolgendo in pieno un minibus con a bordo civili. Il portavoce del governo provinciale, Moheydin Noori, ha detto che il piccolo autobus era partito dalla città di Herat alla volta di Obe, nel nord-est della provincia, dove è avvenuto il sanguinoso attentato. Noori ha aggiunto che nello stesso distretto "i nemici dell'Afghanistan" hanno fatto scoppiare un secondo ordigno rudimentale che ha ferito sette persone.

Il kamikaze 70enne - A Gardez, capoluogo della provincia sud-orientale di Paktia, due guardie afgane hanno perso la vita in un attentato suicida in una base militare americana. Un'azione subito rivendicata dai Talebani: un attacco "compiuto da un kamikaze di 70 anni alla guida di un autocarro" a bordo del quale c'erano "centinaia di chili di esplosivo" e che "vi sono state decine di vittime militari americane", avrebbe spiegato il portavoce degli insorti, Zabihullah Mujahid. La base ospita i Gruppi provinciali di ricostruzione, formati da civili e da soldati della Nato, che portano avanti progetti di sviluppo. Un agente della polizia di frontiera afgana ha riferito che "l'esplosivo era nascosto sotto un carico di legna" e che quando gli agenti della sicurezza al cancello principale della base hanno percepito il pericolo, "hanno sparato sull'autista che è riuscito a provocare lo scoppio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog