Cerca

Fukushima, terra trema ancora Allarme tsunami, poi rientrato

Un sisma di magnitudo 6.8 si è registrato in Giappone: torna la paura per la centrale nucleare. Non si hanno notizie di danni

Fukushima, terra trema ancora Allarme tsunami, poi rientrato
Un forte terremoto di magnitudo 6,8 è stato registrato al largo delle coste di Miyagi e Fukushima. Una scossa "di assestamento legata al potente sisma dell'11 marzo scorso" che ha devastato il nordest del Paese, assicurano gli esperti. L'allerta resta alta. Subito dopo la scossa era stato lanciato un allarme tsunami, poi rientrato.

Scosse di assestamento - Il sisma, ha reso noto la Japan Meteorological Agency (Jma), è avvenuto alle ore 14.36 locali (le 7.36 in Italia) e ha registrato un'intensità di 5 sulla scala nipponica di valutazione di 7. L'epicentro, invece, è stato individuato nelle acque dell'oceano Pacifico a 80 km dalle coste di Fukushima e alla profondità di 20 km, non lontano dall'area da cui ebbe origine il potente sisma/tsunami dell'11 marzo scorso.Si tratta di piccoli sismi: un fenomeno dovrebbe proseguire ancora per diversi mesi. Sempre oggi, prima del sisma di 6.8, ce n'è stato un altro alle 13.51 (le 6.51 in Italia) di magnitudo 4.4 nella vicina prefettura di Iwate. Poco fa, invece, si è avuta una scossa di magnitudo 4 nella prefettura di Miyagi. La tv pubblica nipponica, la Nhk, ha riferito che non si hanno al momento notizie di danni a persone o cose, mentre i treni proiettile 'shinkansen' da Tokyo per Niigata e Yamagata si sono fermati, seguendo le procedure di sicurezza. Rientrato l'allarme tsunami.

Fukushima- La centrale nucleare di Fukushima non ha subito alcun danno a seguito del terremoto. Lo riferisce la tv pubblica nipponica, la Nhk, secondo cui le attività "di raffreddamento dei reattori stanno procedendo senza alcun problema".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog