Cerca

Da Gaza altri razzi su Israele. Netanyahu vuole stop ostilità

Medio Oriente, alta tensione. Hamas spara, Tel Aviv risponde con i raid su Gaza. Il premier israeliano vuole "reazioni misurate"

Da Gaza altri razzi su Israele. Netanyahu vuole stop ostilità
Ancora razzi lanciati nella notte dalla Striscia di Gaza verso il sud d'Israele, nonostante la tregua dichiarata dai principali movimenti palestinesi. La tensione in Medio Oriente continua a salire, in un quella che si annuncia come una nuova giornata di paura per gli abitanti della parte meridionale del Paese, da giorni sottoposti ai razzi di Hamas. Israele, dal suo canto, replica con raid aerei su Gaza. Con l'attentato terroristico di giovedì a Eilat (Mar Rosso), la tregua tra tra Israele e Hamas è saltata.

Il ritorno alla tregua -  Al termine di una consultazione notturna con i ministri a lui più vicini il premier israeliano Benyamin Netanyahu,  ha deciso che Israele cercherà di puntare ad un ritorno alla calma. In caso di ulteriori attacchi da Gaza la reazione israeliana, ha stabilito, sarà "misurata". Le parole di Netanyahu seguono l'annuncio di Hamas che, domenica, aveva chiesto la  sospensione della ostilità e assicurato che sarebbe stata rispettata anche dalle formazioni minori attive nella Striscia. Parole disperse nel ll'aria, se si considera che lunedì all'alba sono esplosi in Israele ancora una decina di razzi e colpi di mortaio, che non hanno causato vittime. Finora la aviazione di Israele si è astenuta dal reagire.

Alta tensione - Secondo fonti palestinesi, 15 palestinesi sono stati uccisi ed altri 45 feriti nei raid israeliani tra giovedì e sabato. Contro il sud di Israele domenica sono stati sparati 17 razzi e colpi di mortaio e il numero dei proiettili lanciati da giovedì pomeriggio è salito a cento. In uno di questi attacchi ieri è rimasto ucciso un israeliano, mentre circa una ventina di persone sono rimaste ferite. Un portavoce militare israeliano ha detto che alcune persone sono state ricoverate in stato di shock.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • prt

    31 Agosto 2011 - 18:06

    Quei bambini palestinesi che tempo fa fecero una bellissima manifestazione di pace con Israele facendo volare 8000 aquiloni con scritto" pace con Israele"...sono parte della Palestina..., e fra gli adulti ci sono sicuramente persone che desiderano anch'esse pace con Israele. Ma ci sono i terroristi Palestinesi che attacano Israele con gli attentati...e di conseguenza e' guerra..ovvio. E' davvero difficile capire come fermare questa guerra. Ma non impossibile. Ad esempio se Israele Stato di sani principi facesse il bellissimo ed inaspettato gesto di manifestare solidareta' a quelle persone non cattive e pacifiche che in Palestina chiedono di diventare uno Stato...,chiarendo che la solidarieta' non e' a coloro che negano il diritto ad esistere di Israele...ma un atto di amicizia per i giusti ...., forse..piu' gente della Palestina capirebbe ed apprezzerebbe la generosita' di Israele...e magari...da piu' amicizia..un aiuto..

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    23 Agosto 2011 - 12:12

    Qualcuno ha detto che i paesi terroristi arabi possono perdere tutte le guerre con Israele mentre Israele ne può perdere solo una. I nullafacenti terroristi di Hamas vivono alla grande con le sovvenzioni milionarie dei buonisti paesi europei. Non hanno interesse alla pace perchè altrimenti sarebbero costretti a lavorare. Se ricordate, i territori assegnati ad Israele erano un deserto assoluto. Ora sono un giardino e Israele è l'unico paese democratico del M.O. proprio perchè non è mussulmano. Se continua così, anche l'Italia diverrà un paese dove si applicherà la "legge" islamica. Guai alle donne!

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    23 Agosto 2011 - 08:08

    Il Presidente israeliano è fin troppo paziente con i beduini arabo-islamici che continuano a lanciare bombe...Io li avrei gia' distrutti con missili a base di Gas Nervino ! Se gli arabi avessero il potenziale bellico di israele che consiste in piu' di 400 testate atomiche,Gas Nervino,e altre armi,non solo non ci sarebbe piu' Israele,ma anche TUTTO l'Occidente,con buona pace delle giovani locuste devastatrici dei centri sociali che vanno in giro con la keffiah palestinesi, ma al sabato sera vanno nei locali "IN" col Ferrari e l'Amerinan-Express,del papa' imprenditore capitalista.....

    Report

    Rispondi

blog