Cerca

Siria, venerdì di sangue Esercito spara, 4 morti

Popolazione in piazza contro il regime di Bashar, che apre il fuoco. Nella notte altre otto vittime tra Hama e Aleppo

Siria, venerdì di sangue Esercito spara, 4 morti
Dodici morti, quattro soltanto venerdì mattina, in Siria: le forze del presidente Bashar al-Assad hanno aperto il fuoco contro gli attivisti che manifestavano contro il regime in tutto il Paese. Secondo fonti citate da al-Jazeera, quattro civili sono stati uccisi dai militari a Dayr az-Zor, nel Centro-Est, e a Duma, nel Sud. Manifestazioni si registrano in molte altre città della Siria, in quello che è stato denominato Venerdì della fermezza e della costanza. Nella notte, invece, l'esercito ha ucciso otto persone. Sette a Hama, Aleppo, Idlib e Homs, l'ottava vittima sarebbe un camionista turco colpito da un proiettile dei militari sulla principale autostrada verso la Turchia, all'altezza della città di Rastan, a nord di Damasco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog