Cerca

A scuola in manette a 9 anni: sfottuto, reagisce. Arrestato

Choc a Toronto. Un bimbo è stato fermato dalla polizia per aver "reagito con violenza" alle prese in giro dei compagni: è polemica

A scuola in manette a 9 anni: sfottuto, reagisce. Arrestato
Ha solo nove anni, ma alla polizia canadese non importa: è un delinquente da punire. Così, un bambino è stato ammanettato a scuola per aver replicato in maniera violenta alle prese in giro dei compagni, gettando a terra le sedie e imbrattando qualche muro. Ne è nata una polemica  - appena la madre del monello ha sporto denuncia -, intorno a quello che è solo l'ultimo di una serie di episodi controversi nelle scuole di Toronto. 

Steso a terra e ammanettato - Scena, movente e protagonisti del delitto sono quanto di più ordinario possa esserci: in classe, un gruppo prende di mira un bambino che sbotta. Ma invece di piagnucolare correndo sotto la gonna dell'insegnante, il piccolo scolaro è esploso in una reazione di rabbia, gettando a terra sedie, spostando tavoli e imbrattando pareti. Invece di telefonare ai genitori, la scuola, il Fairbank Memorial di Toronto, ha chiesto aiuto alla polizia, poiché il ragazzo si era barricato dietro una porta e sembrava incontrollabile. Un poliziotto, giunto sul posto, ha intimato al bambino di stendersi a terra e, dopo che il piccolo ha obbedito senza opporre resistenza, lo ha ammanettato.

La denuncia -
La madre ha deciso di denunciare le autorità. Si tratta solo del più recente episodio controverso da parte di polizia o asili in Canada. All’inizio del mese sono cadute le accuse criminali a due operatori di scuole per l'infanzia accusati, nel 2009, di aver legato un bambino a una sedia con lo scotch dopo che aveva gettato la stessa sedia a terra. Lo scorso aprile, a Prince George, in British Columbia, un poliziotto ha utilizzato la pistola laser su un bambino di undici anni che dicono avesse accoltellato un adulto. Il poliziotto è tuttora sotto inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • prt

    05 Settembre 2011 - 11:11

    C'e' un enorme differenza tra questo bambino che ha solo danneggiato l'aula reagendo con il rovesciamento sedie ed imbrattando dei muri e quello che invece ,sempre in Canada ,accoltello' un adulto. Il tentato omicidio e' diverso da un atto di vandalismo!! ...eppoi esiste l'attenuante della provocazione...negli Stati civili...per le controversie...!!!...e comunque anche nel caso del bambino accoltellatore bisogna vedere se era ligittima difesa a qualche abuso...!!...COMUNQUE COMPLIMENTI A QUELLA CLASSE DEFINITA PER ESCLUSIONE..."NON VIOLENTA" ...SOLO PERCHE' NON HA AGITO FISICAMENTE..., DAVVERO UN BRUTTO ESEMPIO DI VIOLENZA MORALE!!! E PER LA VIOLENZA MORALE??NON AVETE LEGGI SEVERE PER QUESTO??, E COME PENSATE ALLORA DI CREARE UN EQUILIBRIO NELLA CITTADINANZA???...LA MENTE E IL CORPO...SONO COLLEGATE..!!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    31 Agosto 2011 - 13:01

    E' pazzesco arrestare un bambino. Pensare che qui da noi, anche se accoppi qualcuno, spesso te la cavi con poco.

    Report

    Rispondi

blog