Cerca

Giustizia british, niente sconti Inflitti 18 mesi a un 11enne

Condanna esemplare a un minorenne che fu coinvolto negli scontri di Londra e Regno Unito. Il giudice: "Un fatto molto grave"

Giustizia british, niente sconti Inflitti 18 mesi a un 11enne
Le autorità non hanno voluto dare le sue generalità, ma si è appreso che ha 11 anni. E' il più giovane tra i saccheggiatori di Londra ad aver ricevuto una condanna per i disordini dei primi giorni di agosto, che dal quartiere di Tottenham hanno sconvolto gran parte del Regno Unito. Il ragazzino lo scorso 8 agosto rubò in un grande magazzino a Romford, nella periferia nord-orientale di Londra, un cestino per la carta straccia: valore, 50 sterline, poco più di 55 euro. Il cestino era in mostra nella vetrina di un supermercato assalito da alcuni folli. Un gruppo di agenti lo colse in fragranza: ora, per il tentato furto, all'undicenne sono stati inflitti 18 mesi di rieducazione in un centro per minori, più i successivi sei mesi durante i quali sarà sottoposto a libertà vigilata in una località da decidersi.

"Un reato molto grave"
- Il giudice John Woollard ha spiegato pronunciando la sentenza: "E' mia opinione he il reato da te commesso sia stato molto grave. Se tu fossi stato un po' più grande saresti finito in prigione, perché là ti avrebbero sorvegliato meglio che da qualsiasi altra parte. Devi comprendere con assoluta chiarezza che non te ne puoi andare in giro a commettere illeciti di quella natura". L'undicenne aveva già un precedente: cinque giorni prima di prendere parte ai tumulti nella capitale era stato affidato in supervisione ai servizi sociali per aver squarciato con un coltello un sedile di un autobus e per aver cercato di dare fuoco all'imbottitura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ruben1981

    06 Settembre 2011 - 08:08

    ... per due come se fosse antani. Che senso avrebbe quello che hai scritto?? E' mezz'ora che cerco di fare l'analisi logica del tuo commento e non riesco a raccapezzarmi. Potresti riscriverlo con una sintassi più compiuta? Grazie...

    Report

    Rispondi

  • autores

    01 Settembre 2011 - 18:06

    Di fatto l'Inghilterra ha dimostrato e dimostra ancora oggi di essere divisa e penso che anche i liberali e obbiettori che lo sia contro il Regime d'Inghilterra in Inghilterra dovrebbe essere armato dall'ONU-Nato,considerando che proprio alla NATO l'Inghilterra e' contro ai Regimi e Regni,di cui neccessita anche l'aiuto in Inghilterra da parte dell'Onu. L'Onu in Inghilterra oggi dovrebbe di certo ottenere delle validita 'da non sottovalutare per potenziare i liberali d'Inghilterra in Inghilterra ma anche grazie agli alleati e alleati nella NATO.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    01 Settembre 2011 - 13:01

    In Italia avrebbe avuto una medaglia ed una carriera politica/sindacale aperta.

    Report

    Rispondi

  • ALFONSOVITALE

    01 Settembre 2011 - 12:12

    Minorenne o maggiorenne in Inghilterra non scherzano. Il furto è furto e ha fatto bene il giudice inglese ad infliggere quella pena. In Italia sarebbero subito scattati i commenti pelosi dei giornalisti buonisti del sociologo che non manca mai e del magistrato di turno che l'avrebbe messo fuori facendo anche le scuse alla famiglia per aver osato tanto. Oltretutto questo minorenna a 11 anni era già un recidivo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog