Cerca

L'altra faccia dell'apartheid Stop all'inno anti-bianchi

Sudafrica. L'Alta Corte condanna canzone zulu che inneggia all'odio contro i boeri. Ma è solo un sintomo di razzismo al contrario

L'altra faccia dell'apartheid Stop all'inno anti-bianchi
Quando si dice il razzismo al contrario. In Sudafrica l'Alta Corte ha condannato la canzone  Spara al boero come un incitamento all'odio razziale. L'inno appartiene alla tradizione zulu risale ai tempi dell'apartheid, quando era in atto un vero conflitto razziale tra la minoranza bianca, gli afrikaaner al potere, e la maggioranza nera.

Il canto ai comizi - Dopo la fine della segregazione e l'avvento dei neri al potere, si è creato in Sudafrica un meccanismo inverso, una sorta di rappresaglia  contro i precedenti dominatori. Tuttora il leader della Lega giovanile dell'African National Congress, Julius Malema, è solito intonare durante i comizi il canto che invita a sparare contro i coltivatori di orgine europea. Malema è stato portato in tribunale da un gruppo per i diritti civili della minoranza afrikaaner. Ora il  politico sudafricano rischia la sospensione o la sospensione dal Congresso Nazionale. Il sogno del film Invictus, del regista Clint Eastwood, che celebra la conciliazione tra bianchi e neri in Sudafrica, sembra essere ancora molto lontano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    13 Settembre 2011 - 15:03

    le terre che il governo nero di mandela ha dato ai neri togliendole ai bianchi, negli ultimi 15 anni sono state rivendute dai neri ai bianchi perchè quei neri non riuscivano a guadagnarci da vivere.... questa è la realtà. L'apartheid è altra cosa, una cosa filosofeggiante che messa nei fatti non ha prodotto nulla di buono, nè in mano ai bianchi nè in mano ai neri. Insomma non si fanno mai le cose giuste, nemmeno quando il concetto è giusto.

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    13 Settembre 2011 - 13:01

    ... se risulta che le persone di colore sono discriminatorie nei confronti dei bianchi? Ricordiamoci che non esiste paese africano che sia riuscito a diventare democratico, civile e socialmente adeguato. Se qualcuno ha creato una situazione meno deteriorata del solito, è stato perchè aiutato dai paesi occidentali.Dimentichiamo i paesi mussulmani, che sono rimasti al nostro medioevo. Se qualcuno non avesse avuto il petrolio sarebbe tuttora ancorato ad un'economia di datteri e dromedari. Viva l'Italia!

    Report

    Rispondi

  • raucher

    12 Settembre 2011 - 16:04

    fossero ancora i bianchi , il paese sarebbe ridotto in miseria come lo Zimbabwe.

    Report

    Rispondi

blog