Cerca

La babysitter svaligia i vicini Doveva comprarsi i video porno

In Minnesota una ragazza è ossessionata dall'hard. Fa il colpo ma le telecamere riprendono tutto. Ora rischia 10 anni di carcere

La babysitter svaligia i vicini Doveva comprarsi i video porno
Quando Darin Paul Pake ha visionato il filmato della telecamera di sicurezza, installata in seguito a ripetuti furti, sarà rimasto certo stupito di cogliere in flagrante la babysitter diciottenne dei suoi figli. Le immagini video, infatti, riprendevano la ragazza mentre si intrufolava nell'abitazione attraverso l'entrata riservata al cane.  Ma sarà rimasto ancora più scioccato nello scoprire che la ragazza rubava in casa sua per potersi comprare dei video porno. E' successo a Minneapolis, nel Minnesota.

Amanda Owens, infatti, soffre di una vera e propria dipendenza da film porno e per far fronte al suo bisogno compulsivo è arrivata a contrarre numerosi debiti e, di conseguenza,  a compiere numerosi furti. Uno dei suoi bersagli preferiti era l'appartamento del suo vicino di casa dove peraltro svolgeva lavoro di babysitter. Così, proprio il giorno in cui il padrone di casa ha teso la trappola delle telecamere per stanare il colpevole, la ragazza ha deciso di mettere a segno l'ennesimo colpo. Ed eccola nelle registrazioni mentre si beve una red bull e fugge dall'abitazione con il bottino in mano: un portafoglio, un barattolo pieno di denaro e una macchina fotografica. La ragazza incastrata ha confessato tutto.  Ora Amanda è accusata di furto e violazione di domicilio e rischia, oltre a una multa di 20mila dollari,  di trascorrere i prossimi dieci anni in carcere.







Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    10 Ottobre 2011 - 18:06

    Pare che questa tizia abbia la lebbra!

    Report

    Rispondi

blog