Cerca

Hollande sconfigge la Aubry Sfiderà Sarkozy nel 2012

Il vincitore delle primare socialiste ha rassicuratro che farà di tutto per conquistare l'Eliseo. Vuole essere il "candidato del rispetto"

Hollande sconfigge la Aubry Sfiderà Sarkozy nel 2012
Sarà François Hollande che sfiderà Sarkozy all'Eliseo nel 2012. Hollande è consapevole che ora dovrà "essere all’altezza delle attese dei francesi che non ne possono più della politica" del presidente e avverte che intende "risvegliare il sogno francese". Queste le prime parole del' vincitore delle primarie socialiste in Rue Solferino, il quartier generale del Partito. Hollande ha rassicurato che consacrerà "ogni energia" nella conquista dell’Eliseo. Hollande punta ad essere "candidato del rispetto" in antitesi a una destra "che non ha niente da perdere salvo quello che le sta più a cuore, il potere". Per questo raccogliendo il sostegno della sconfitta Martine Aubry ha annunciato che avrà "bisogno dell’unità, di un partito socialista solidale, sono un uomo di riunificazione. Ho ricevuto un mandato da una parte di voi, l'imperioso mandato di far vincere la gauche, e consacrerò tutte le mie energie a questo traguardo".

"Avverto le preoccupazioni che circondano il nostro futuro comune: l'instabilità economica, l'eccesso della globalizzazione, le mancanze dell'Europa e i tanti attacchi all'ambiente". Lo ha detto François Hollande, vincitore del ballottaggio delle primarie del Partito socialista francese. Ha inoltre parlato delle proteste contro il capitalismo in Europa e affermato che questa rabbia sta aumentando anche in Francia. "Dobbiamo essere capaci di ascoltare queste grida, questi avvertimenti che stanno crescendo nel nostro Paese", ha detto. Sui 2,3 milioni di voti contati, il 56% è stato a favore di Hollande e il 44% della sua sfidante Martine Aubry. Il partito stima che più di 2,7 milioni di persone abbia votato ieri.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog