Cerca

Ecco il seminterrato degli orrori Segregavano invalidi per soldi

A Philadelphia trovati 4 disabili incatanati e malnutriti. Gli aguzzini riscuotevano i loro assegni di invalidità. La polizia ne cerca altri

Ecco il seminterrato degli orrori Segregavano invalidi per soldi
Un seminterrato lurido e malsano e quattro disabili incatenati e malnutriti. Questa la scena che si è parata davanti al proprietario di un appartamento di Philadelphia che sabato ha fatto l'orrenda scoperta. Non si sa da quanto tempo queste persone, tre uomini e una donna tra i 29 e i 41 anni, fossero tenute prigioniere dai loro aguzzini. Certo è che quella che è considerata la mente dei rapimenti, Linda Ann Weston, che viveva nella casa degli orrori assieme ai due figli, era già stata in prigione nel 1981 per aver fatto morire di fame un uomo nel suo armadio.

La truffa -
Evidentemente otto anni dietro le sbarre non le sono serviti perchè una volta uscita da lì la Weston, con l'aiuto del compagno e di un altro uomo, ha rapito e segregato una cinquantina di persone per rubare loro l'aiuto che lo stato americano concede ai disabili, il Social Security check. La polizia ha infatti ritrovato una cinquantina di carte d'identità nascoste nell'appartamento e si è già messa al lavoro per sapere che fine hanno fatto i loro proprietari. "Non sapevano nemmeno in che mondo viviamo - ha detto il proprietario sconvolto - E' terribile, non avrei mai pensato di vedere una cosa del genere in vita mia".

Le accuse  - Secondo le ricostruzioni, i tre aguzzini vivevano nell'appartamento di Philadelphia dal 3 ottobre ma i quattro prigioniari sarebbero stati con loro anche prima in Texax e poi a West Palm Beach. Per quello che hanno fatto sono accusati di cospirazione criminale, violenza aggravata, rapimento e repressione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog