Cerca

Gheddafi, allarme dei ribelli: Aveva un arsenale nucleare

Il Cnt annuncia: l'ex Raìs aveva mezzi di distruzione di massa. Poi la smentita di Asianews: è solo una bufala

Gheddafi, allarme dei ribelli: Aveva un arsenale nucleare
L'allarme era scattato qualche giorno fa. Gheddafi aveva delle armi nucleari, lo aveva detto il consiglio nazionale di transizione. Ma oggi l'agenzia Asianews, definisce la notizia una bufala. "Le scorie radioattive esistono, ma fanno ancora parte del programma di arricchimento dell’uranio smantellato nel 2003. Tutti sapevano che Gheddafi aveva consegnato solo il 55% del materiale necessario per la creazione di distruzione di massa”. 

La precisazione Secondo le fonti citate dalla agenzie tali materiali sono pericolosi solo se si dispone della tecnologia adeguata. Scrive Asianews: "Nel 2003 Gheddafi aveva firmato un accordo con i Paesi occidentali che prevedeva lo smantellamento del suo programma nucleare. Ciò per consentire il rientro della Libia nella comunità internazionale. Il patto prevedeva una serie di finanziamenti economici erogati in gran parte dall’allora governo Bush. Secondo esperti e testimoni oculari il progetto per la bomba atomica era in gran parte completo e comprendeva circa 4mila centrifughe per l'arricchimento dell'uranio in grado di produrre materiale fissile. Per ottenere tale tecnologia Gheddafi aveva pagato tra i 100 e 200 milioni di dollari Usa al network di proliferazione atomica gestito da Abdul Qadeer Khan, il padre della bomba atomica pakistana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    01 Novembre 2011 - 15:03

    Non era comunque uno stinco di santo....Devo credere che sia una bufala?

    Report

    Rispondi

blog