Cerca

La zucchina di Obama cresce

vicino al roseto della Kennedy

La zucchina di Obama cresce
La zucchina di Obama crescerà accanto al roseto di Jacqueline Kennedy. Grandi rivoluzione alla Casa Bianca, da quando si è insediato Barack Obam. Il nuovo presidente degli Stati Uniti, infatti, secondo quanto riferito dal New York Times, ha deciso di dare un tocco di 'agreste' alla casa presidenziale, realizzarndo un orto dove coltivare verdura di stagione. Il giardino di broccoli e zucchine crescerà proprio vicino al roseto che la Kennedy piantò in omaggio alla suocera Rose Fitzgerald.
Che l'iniziativa del presidente e della first lady sia un invito ad una più sana alimentazione, rispettosa dei trigliceridi e ad un pizzico di altrettanto sana autarchia commerciale non vi è alcun dubbio: Michelle h infatti  importato nella sua nuova dimora la tendenza del 'mangiare local', ossia il consumo di cibi prodotti o allevati a distanza sostenibile da casa. Frutta e verdura fresche vengono consegnate alla Casa Bianca da fattorie del vicino Maryland, del New Jersey, della Pennsylvania. Con il paese che combatte una epidemia di obesità e una passione incontrollabile per cibi grassi, bibite iperzuccherate e piatti troppo salati, l'obiettivo di miss Obama è promuovere alimenti freschi e nutrienti come componenti essenziali della dieta di ogni famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • donatella

    17 Marzo 2009 - 14:02

    mah, sara' che un bambino puo' scambiare una carota (anche se dolce) con una caramella pero' io, non ne ho mai incontrato uno. Il populismo smaccato della coppia Obama e' veramente incredibile ma ancor di piu' lo sono le sviolinate acritiche e senza un minimo di ironia della stampa cosiddetta "autorevole" come il NYT. Tra l' altro la cosa puzza molto di autarchia Mussoliniana: che sia il caso di farlo presente alla 'elegante Michelle'? No, perche' tra un po' cominceranno a coltivare il grano per fare il pane in casa e vedremo il Barack a torso nudo che taglia fasci di grano dorato fatto crescere attorno all' eliporto della casa bianca, e magari si metteranno anche una mucca e un paio di pecore (cosi le pecore tengono l' erba corta come fece il sindaco gentilini a Treviso, nei giardinetti delle mura, tutto molto ecologico e "verde"); chissa' che Michelle cominci a fare ridiventare di moda filare la lana e lavorare a maglia...

    Report

    Rispondi

blog