Cerca

Papandreou: Governo pronto Ma per Sarkò "E' un imbecille"

L'ex premier greco: "Via all'esecutivo che varerà le misure anti-recessione". Nicolà ammicca ma poi: "E' uno sporco imbelcille"

Papandreou: Governo pronto Ma per Sarkò "E' un imbecille"
Il nuovo governo "è pronto". L'annuncio sulla decisione a cui è appeso il futuro della Grecia arriva direttamente dal premier Giorgio Papandreou in un discorso alla nazione: "Nonostante la diversità di opinione abbiamo formato un nuovo governo, le forze politiche della Grecia hanno trovato un accordo per portare il Paese fuori dalla crisi". Scopo del nuovo esecutivo sarà rassicurare i partner e i creditori europei e ottenere la concessione della sesta tranche del primo pacchetto di aiuti, ha detto ancora Papandreou. "Il nuovo governo farà di tutto - ha aggiunto - per far rimanere la Grecia nell'Eurozona". La nascita dell'esecutivo è stata preceduta da un parto piuttosto complicato. Giorgio Karatzaferis, leader del partito di destra greco Laos, ha lasciato in anticipo la riunione dei leader di partito convocata da Papandreou al palazzo presidenziale di Atene. Visibilmente indignato, Karatzaferis ha detto ai giornalisti presenti che "Papandreou e Samaras (il leader di Nea Dimocratia, ndr) hanno preso in giro il presidente Paopoulias".

La protesta - Inoltre, una decina di deputati di Nea Dimocratia si sono ribellati
contro il loro leader Antonis Samaras perché contrari alla nomina a premier di Filippos Petsalnikos, collaboratore del premier uscente. Si tratta di colui che suggerì a Papandreou il referendum sull'accordo Ue-Grecia. Papandreu in un colloquio telefonico stamane con il presidente Nicolas Sarkozy, ha promesso "la formazione imminente" di un nuovo governo in Grecia, sostenuto dalla maggioranza e dall'opposizione. Così una nota dell'Eliseo spiega la reazione del presidente Sarkozy: "Ha salutato l'azione di Papandreou e si è rallegrato della prospettiva di un governo di unità nazionale, in grado di consentire la completa attuazione dell'accordo Ue del 27 ottobre per la Grecia.

Il solito Sarkozy -
Ma se l'Eliseo dipinge un Sarkozy "rallegrato", il settimanale satirico Le Canard Enchainé riporta una reazione totalmente scomposta del premier francese che si sarebbe sfogato con i suoi ministri, dicendo che Papandreou "è un menefreghista, uno sporco imbecille". "Ci ha rovinato il G20", avrebbe detto il presidente francese, "Dirci, a Bruxelles, che accettava il piano europeo e poi proporre un referendum senza parlarcene prima è una pugnalata alla schiena. Uno scandalo assoluto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pirandellage

    13 Novembre 2011 - 02:02

    sarkozy ha dimenticato cosa ha detto di lui suo padre, in un´intervista, quando é stato eletto: che era il piú scemo dei suoi figli, sembra che a sarko questa intervista sia sfuggita! un consiglio ai ns politici.: non devono temere la concorrenza, si possono tranquillamente ribellare e difendere il ns paese senza sentire alcun complesso di inferioritá, visto il grado di superioritá degli avversari c´e´pure il rischio di fare un figurone!

    Report

    Rispondi

  • Giumaz

    10 Novembre 2011 - 09:09

    Dalle mie parti un proverbio, tradotto, recita pressapoco così: per riconoscere un dottore ci vuole un professore. Del fatto che Sarkò fosse un "imbecille" da tempo se ne aveva il dubbio. Ora abbiamo la prova certa.

    Report

    Rispondi

  • Bobirons

    09 Novembre 2011 - 20:08

    Il signor Carlo Sarkozy sembra avere la parola imbecille sempre sulle labbra. Lo diede ad un giornalista che gli chiedeva della Carlina, lo rifila ora a Papandreu. Forse d'imbecilli se ne intende, ne incontra almeno uno al giorno, per esempio la mattina quando si guarda allo specchio ? Mais vas-tu scier, mange grenuilles.

    Report

    Rispondi

blog