Cerca

Golpe in Madagascar

contro il presidente

Golpe in Madagascar
 L'esercito del Madagascar ha dato l'assalto al palazzo presidenziale nella capitale Antananarivo per costringere alla fuga il capo di stato, Marc Ravalomanana. Il capo delle forze armate, colonnello Andre Andriarijaona, ha ribadito che l'attacco di un centinaio di uomini, con l'appoggio di carri armati, non è finalizzato a prendere il potere ma solo a costringere alle dimissioni Ravalomanana, che resta asserragliato nel palazzo presidenziale fuori città insieme ad alcune guardie del suo drappello personale che gli sono rimaste fedeli e, ha assicurato il colonnello ribelle, non c'è alcun piano per attaccarlo. «Siamo contro ogni spargimento di sangue - ha detto - quindi non ci muoveremo fino a quando non avremo garanzie sulle intenzioni della guardia presidenziale». Si tratta in totale di circa 500 uomini alcuni dei quali però, secondo fonti della sicurezza, hanno già disertato e si sono unite all'esercito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog