Cerca

Libia, due pescherecci italiani 'sequestrati' e portati a Misurata

Le motovedette libiche fermano le imbarcazioni: a bordo 9 italiani e 3 tunisini, l'equipaggio sta bene. Farnesina allertata

Libia, due pescherecci italiani 'sequestrati' e portati a Misurata
Due pescherecci italiani sono stati 'sequestrati' dalle autorità libiche. I membri dell'equipaggio stanno tutti bene. Come comunicato dal comando generale delle Capitanerie di porto, i pescherecci, l'Asia di Mazara del Vallo e l'Astra di Siracusa sono stati accostati da motovedette libiche e scortate fino a Misurata. A bordo della prima imbarcazione ci sono 5 persone, tutte italiane, mentre sulla seconda lavorano 4 italiani e 3 tunisini. Il Comando generale delle Capitanerie di porto ha avuto un contatto con uno dei comandanti. La Farnesina ha reso noto che, su istruzioni del Ministro degli Esteri Terzi, la rappresentanza diplomatica a Tripoli ha immediatamente preso contatto ad adeguato livello con i competenti interlocutori libici al fine di promuovere la positiva soluzione della vicenda. L'ambasciata sta prestando la necessaria assistenza all'equipaggio dei pescherecci, con cui si mantiene in costante contatto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    28 Novembre 2011 - 22:10

    noi i loro straccioni arroganti li alloggiamo in albergo, più vitto e diaria,nonchè cure mediche gratis,sigarette.... Ma mai provare ad avvicinarsi a casa loro, ci tratterebbero un pò meno bene.

    Report

    Rispondi

  • claude2

    28 Novembre 2011 - 09:09

    Non sono ancora usciti dalla... materia organica, che già ricominciano a rompere le scatole. E quel ex ministro, qualche mese fa infoiato dei suoi Tornado spaccatutto, che fà ora? nulla... il sequestro di naviglio italiano in giro per il mondo? routine... Penosi tutti.

    Report

    Rispondi

blog