Cerca

Sisma all'isola di Tonga

Rientrato allarme tsunami

Sisma all'isola di Tonga

Sono svaniti i timori per lo tsunami che si è generato nel sud Pacifico a causa di un violento terremoto di 7,9 gradi della scala Richter, secondo i primi dati preliminari, avvenuto alle 19,17 ora italiana (le 6,17 di venerdì mattina secondo l'ora locale). La scossa è avvenuta in pieno oceano Pacifico a 23° Sud e 174,8 Ovest a 10 km di profondità. Le isole più vicine dell'arcipelago di Tonga sono Ohonua, Vaini e Havelu, dove il terremoto è stato avvertito dalla popolazione (6 mila abitanti) con intensità V della scala Mercalli. Il 22 giugno 1977 avvenne un terremoto di 8 gradi Richter in un punto a circa 100 km a ovest dell'epicentro odierno. Nella stessa, ma un po' più a nord, è in atto un'eruzione sottomarina.
Allerta alle Hawaii - Secondo la polizia di Nuku'alofa, capitale di Tonga, al momento non si hanno notizie di feriti o di danni nella città, nulla però si sa delle isole più piccole e più vicine all'epicentro. Le radio e le televisioni locali continuano a inviatare la popolazione ad allontanarsi dalle zone costiere di Nuku'alofa. Infatti non è detto che l'onda di tsunami più distruttiva sia la prima, come purtroppo si è verificato nel distruttivo maremoto del 26 dicembre 2004 nell'oceano Indiano. Il Centro tsunami delle Hawaii ha avvertito che nelle prossime ore ci potrebbe essere un'innalzamento del mare nelle zone costiere dell'arcipalago degli Stati Uniti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog