Cerca

Belgio, granate tra la folla Due morti, decine di feriti

Attentato a Liegi: il bersaglio dell'attacco era il palazzo di giustizia. Tre gli attentatori: uno è riuscito a scappare

Belgio, granate tra la folla Due morti, decine di feriti

Sembrerebbe il Palazzo di Giustizia di Liegi il bersaglio dell’attacco sferrato da tre individui nel centro della città. Secondo la ricostruzione del giornale Le Soir, la polizia belga avrebbe arrestato uno degli attentatori mentre un secondo sarebbe morto, forse suicida. Un terzo sarebbe ancora in fuga. I morti sono due i feriti, quasi tutti passanti, sono una decina.

Secondo quanto ricostruito dall'emittente Rtl, la sparatoria sarebbe iniziata nel Palazzo di giustizia di Liegi. Quindi, un uomo intorno alla quarantina si sarebbe arrampicato su una pensilina di una panetteria situato nella piazza Saint-Lambert, da dove avrebbe continuato a sparare all'impazzata, lanciando anche ordigni esplosivi. La stessa fonte sostiene che gli assalitori sarebbero tre o quattro e che uno di loro sarebbe anche stato arrestato dalla polizia belga

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    13 Dicembre 2011 - 14:02

    vuoi che abbiano messo al governo uno come in Italia, senza elezioni e appoggiato da un komunista? poi se li stanno tartassando come succede a noi, hanno dimostrato che bisogna stare attenti.

    Report

    Rispondi

blog