Cerca

Wati torna a casa in Indonesia sette anni dopo lo tsunami

Una ragazzina di 15 anni riabbraccia i genitori: travolta dalla tempesta, era finita a mendicare per strada

Wati torna a casa in Indonesia sette anni dopo lo tsunami

Torna a casa 7 anni dopo lo tsunami che l'aveva strappata alla famiglia. Meri Yulanda, detta Wati, una bambina indonesiana di Sumatra data per scomparsa all'età di 7 anni in seguito al devastante tsunami del 2004, è spuntata in una caffetteria a Meubaloh, capoluogo di West Aceh, a poca distanza da casa sua. La ragazzina, oggi 15enne, ha raccontato di essere stata costretta a lavorare come mendicante, ma di essere riuscita a fuggire. Della sua famiglia di origine si ricordava soltanto un nome, Ibrahim. Così la ragazzina è stata accompagnata da un uomo che porta questo nome che è risultato essere suo nonno. Wati è stata poi restituita alla sua famiglia che l'ha riconosciuta con certezza grazie a due voglie, una sul fianco e una sul collo, e a un neo sulla tempia. I genitori di Wati hanno raccontato di aver perso tutte e tre le loro figlie nello tsunami del 2004 che ha fatto 230mila morti in 12 paesi del mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog