Cerca

Nigeria, la strage dei cristiani Musulmani ne uccidono 11

I fondamentalisti di Boko Haram colpiscono ancora: 8 fedeli massacrati in una chiesa a Yola, tre in un salone di bellezza

Nigeria, la strage dei cristiani Musulmani ne uccidono 11

Otto fedeli sono stati uccisi in Nigeria in una chiesa di Yola, nella regione di Adamawa nel Nordest del Paese. L'attacco, rivendicato dalla setta islamica radicale Boko Haram, non è rimasto isolato. Poche ore dopo lo stesso commando ha ucciso altre tre persone in un salone di bellezza poco distante. Lo ha fatto sapere il commissario della polizia locale Ade Shinaba. Il proprietario del salone di bellezza, Stephen Tizhe di 35 anni, ha raccontato: "Tre uomini armati a volto coperto hanno fatto irruzione nel mio negozio e hanno iniziato a sparare ai clienti, cantando Dio è grande, Dio è grande". Nella notte, nella città di Potiskum dello Stato di Yobe, uomini armati hanno lanciato bombe incendiarie contro due banche, che hanno preso fuoco. Nella sparatoria con la polizia sono morte due persone. Sono solo gli ultimi episodi di una lunga scia di sangue. Ieri, 20 cristiani erano stati uccisi nel municipio di Mubi, sempre nello Adamawa.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    08 Gennaio 2012 - 13:01

    Ovunque, nel mondo , i mussulmani non fanno altro che pietire, dicendo di essere , poverini , perseguitati .La realtà mi pare un tantino diversa, ovunque essi si trovino, là uccidono gli altri. E' evidente.

    Report

    Rispondi

blog