Cerca

A Londra il ministro si dimette Per una multa e una bugia

Il numero due del partito liberaldemocratico rovinato dalla moglie tradita: le aveva fatto pagare una sua contravvenzione ma po...

A Londra il ministro si dimette Per una multa e una bugia

A Londra accade che un ministro si dimetta per non aver pagato una multa. Il fatto, ovviamente, in Italia diventa una notizia da prima pagina. La multa era cara e gli sarebbe costata anche il ritiro della patente, maChris Huhne ha pagato un prezzo molto più alto: ha lasciato la poltrona di ministro dell'Energia e dell'Ambiente. Di mezzo, come spresso capita in questi casi, c'è una la vendetta di una donna tradita. Il numero due del partito liberaldemocratico britannico, una notte del 2003, giunto all'aeroporto di Stansted da Bruxelles, dove si recava spesso come deputato europeo, prese l'auto e andò a velocità altissima a Londra. L'autovelox fotografò la sua vettura, ma lui sostenne a guidarla c'era sua moglie, la cui patente di guida era intonsa. Pagò la multa che non era così alta proprio perché aveva dato la colpa alla moglie che non aveva precedenti per guida pericolosa.
Il fatto è che qualche anno più tardi il ministro ha tradito la consorte con una donna molto più giovane: la signora scopre la tresca e lo lascia. Ma ecco che dal cassetto dei ricordi sbuca quello scheletro nell'armadio...La bugia sulla multa.La signora si toglie qualche sasso dalla scarpa et voilà...spiattella tutto ai giornali. Il finale è noto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    04 Febbraio 2012 - 16:04

    ci si fanno le case all'estero e la Giustizia assolve. Ma è normale, no? Toccare i Presidenti costa la carriera

    Report

    Rispondi

  • blu521

    04 Febbraio 2012 - 14:02

    Il diversamente alto ancora ride

    Report

    Rispondi

  • antari

    04 Febbraio 2012 - 13:01

    si fanno persino le minorenni, e consapevolmente, e poi inventano panzane x salvare il cul

    Report

    Rispondi

  • doblone

    04 Febbraio 2012 - 12:12

    da noi i politici vogliono la responsabilità civile dei giudici mantenenddo l'irresponsabilita dei parlamentari. Cominciamo dalla testa,se l'italia è al tracollo la colpa è dei parlamentari che non hanno legiferato in modo adeguato

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog