Cerca

Spagna, varata la riforma del lavoro

Il Cdm iberico ha approvato il pacchetto che concede più flessibilità agli imprenditori su assuzioni e licenziamenti

Spagna, varata la riforma del lavoro

Il consiglio dei Ministri spagnolo ha approvato la riforma del lavoro che concede una maggiore flessibilità agli imprenditori sia in materia di assunzioni che di licenziamenti. Lo ha detto il vice primo ministro Soraya Saenz de Santamaria aggiungendo che con la riforma il governo punta anche a mettere un freno ai contratti a termine. Nella riforma del mercato del lavoro è previsto un taglio delle buonuscite in caso di licenziamenti, che passano da 45 giorni lavorativi a 33 giorni lavorativi e incentivi fiscali per le imprese che assumono giovani disoccupati di lungo periodo oltre i 30 anni. Lo rivela il ministro del Lavoro, Fatima Benez. Nella riforma le imprese in crisi potranno sospendere l’applicazione dei contratti collettivi e rendere più flessibili orari, funzioni e retribuzioni. Inoltre gli accordi aziendali saranno prioritari rispetto a quelli settoriali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    11 Febbraio 2012 - 09:09

    Monti invece va a piangere dagli americani supplicandoli di comprare i nostri ruderi

    Report

    Rispondi

blog