Cerca

Calendario razzista in Germania Lo ha fatto la polizia

Bufera per le vignette stampate ad illustrare i dodici mesi delle forze dell'ordine di Monaco di Baviera. Ritirate 3000 copie

Calendario razzista in Germania Lo ha fatto la polizia


Bufera in Germania per un calendario della polizia bavarese con caricature considerate razziste. Il presidente della polizia di Monaco di Baviera, Wilhelm Schmidbauer, ha ordinato il ritiro dei 3mila esemplari del calendario, dopo la denuncia del quotidiano Nurnberger Nachrichten e della radio pubblica bavarese Bayerischer Rundfunk. In particolare nel mirino sono finite tre vignette, di cui una raffigurava un Re Mago di colore che raccoglie gli escrementi dei cammelli.   Schmidtbauer ha disposto che i calendari siano rimossi dalle pareti dei commissariati, spiegando che le caricature raffigurate non riflettono il pensiero della polizia della capitale bavarese. Di diverso avviso, invece, Hermann Benker, presidente del sindacato di polizia del Land, che ha parlato di bufera e "incomprensibile" in cui "si finge di ignorare che tra i poliziotti si faccia uso di questo gergo verbale", dietro cui "non c'è nulla".   In una delle caricature riprodotte dai media tedeschi si vede un nero, con le labbra dipinte marcatamente in rosso e con le mani tenutegli dietro la schiena da un agente, che grida a una donna poliziotto dietro un bancone: "Che vuol dire pericolo di inquinamento delle prove?". Nella caricatura del mese di gennaio si vedono invece i tre Re Magi, con quello nero che deve raccogliere gli escrementi di un cammello. Nella caricatura del mese di agosto un poliziotto grida ad un uomo che sta per suicidarsi lanciandosi dall’alto: "Cerca di saltare in fretta, idiota, perchè oggi ho ben altro da fare!".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    14 Aprile 2012 - 10:10

    ormai siamo a livelli di imbecillità. si è sempre scherzato sul negro (non nero ) sui musulmani , eccetera . Poi è venuta la fobia del razzismo . però se si deve prendere per il c...o il papa va tutto bene . ho visto un programma che dura da 30 anni in una tv americana , ove allegramente si prende in giro obama ( guardate che è negro ) e altri personaggi , e tutti ridono tranquillamente . in italia arriva il solito giudice che dice : non si dice negro , ma nero . ho una amica negra , e mi ha detto che loro sono negri non neri , nero per loro è sporco . e altre amenità, con tutto il lavoro che hanno i giudici si perdono dietro queste cavolate . io nella polizia non avrei ritirato i calendari , solo perchè 4 imbecilli hanno protestato . ho letto la traduzione , sinceramente erano ameni non razzisti . oggi ci si riempie la bocca con la parola "razzista" anche perchè siamo così ignoranti che con 1 parola esprimiamo le non idee .

    Report

    Rispondi

  • D.P.F.

    29 Febbraio 2012 - 21:09

    Nein, nicht die Polizei, sonnst den ganzen Bayerisches Volk. Più o meno vorrebbe significare che non riflettono (solo) il pensiero della Polizia bavarese ma quello della popolazione. Memento, Germania est delenda.

    Report

    Rispondi

blog