Cerca

I fedelissimi di Ghefddafi costretti a mangiare bandiera

Video-choc in rete: in Libia alcuni lealisti del colonnello sono tenuti legati in una gabbia come bestie dello zoo, insultati e chiamati "cani"

I fedelissimi di Ghefddafi costretti a mangiare bandiera

Un video diffuso in rete riporta alle violenze che per tanti mesi hanno tormentato la Libia, fino alla caduta e all'uccisione del colonnello Gheddafi. Girato in una località non specificata della Libia, mostra alcuni prigionieri, lealisti di Gheddafi, rinchiusi in una grande gabbia tipo quelle degli zoo in cui si tengono gli animali. Legati, vengono insultati ripetutamente e chiamati cani dai loro carcerieri, che circondano la gabbia. Poi alcuni vengono costretti a mangiarsi la bandiera della Libia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Baronedel Carretto

    01 Marzo 2012 - 09:09

    Non capisco la sorpresa. Al contrario è naturale che sia così visti i loro precedenti. Quando comanderanno in Italia se ne vedranno delle belle!

    Report

    Rispondi

  • raucher

    29 Febbraio 2012 - 20:08

    qualcosa di meglio ?Anzi ,i seguaci di Gheddafi ringrazino il cielo se solo si prendono del cane e qualche bastonata. Basti pensare a come 60 anni fa furono massacrati, nella "civilissima Italia", i fascisti simpatizzanti o ritenuti tali, quelli buttati nelle foibe legati l'uno all'altro col filo di ferro ed altri orrori indegni. Questi libici stanno facendo le stesse cose con qualche anno di ritardo.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    29 Febbraio 2012 - 18:06

    quel rimbambito che ha parlato di primavera araba ?

    Report

    Rispondi

blog