Cerca

Sarkozy mette etilometro su tutte le auto e le moto

L'obbligo, annunciato dal presidente per ridurre gli incidenti stradali, riguarda anche le moto. Nel 2011 4mila morti sulle strade

Sarkozy mette etilometro su tutte le auto e le moto

L'etilometro sarà obbligatorio a bordo di tutti i veicoli in Francia, auto e due ruote, a partire dal primo luglio: è una delle misure annunciate dal presidente Nicolas Sarkozy per ridurre gli incidenti stradali, ripresa oggi dal quotidiano Le Parisien. L'alcol-test sarà obbligatorio in ogni veicolo così come lo è il giubbotto catarifrangente, pena una multa di 11 euro. Tra le altre misure annunciate dal capo dello Stato, candidato a un secondo mandato nelle presidenziali di aprile e maggio, anche 400 autovelox supplementari entro il 2012, cioè un aumento del 20%, che «non saranno più segnalati» con dei cartelli, e la creazione di una giornata nazionale per ricordare le vittime della strada- Nell'ultimo anno gli incidenti stradali hanno causato in Francia la morte di 4.000 persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marxitpa

    03 Marzo 2012 - 12:12

    L'unica cosa sensata di mister carla bruni. Magari l'avesse utilizzato prima della conferenza del G8 ... non avrebbe fatto ridere i polli!!!

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    03 Marzo 2012 - 11:11

    ..nel caso ti venisse un bisogno intanto che guidi di notte..

    Report

    Rispondi

  • blackbird

    02 Marzo 2012 - 18:06

    Per girare l'Europa in auto devi avere: la vignette, quella austriaca, quella svizzera e quella slovena (non so di altre), il bollimo blu italiano e quello verde germanicoe l'assicurazione, se ti resta spazio sul vetro puoi anche vedere dove vai. La cassetta del prontosoccorso, i giubbini (se passi dalla Spagna uno per ogni posto omologato) e le lampadine di ricambio. Poi ci vuole il triangolo, ma è vietato in GB (sulle autostrade, tollerato sulle altre strade). E poi parlano di Europa Unita: devono essere pazzi!

    Report

    Rispondi

blog