Cerca

Marò liberi, il nostro appello: ecco i nomi di chi ha aderito

Migliaia di lettori rispondono all'iniziativa di Libero: un appello al Colle per la liberazione dei militari arrestati in India

Marò liberi, il nostro appello: ecco i nomi di chi ha aderito

Libero a fianco dei due marò italiani in carcere in India. Il direttore Maurizio Belpietro lancia un appello al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affinchè il Quirinale si muova direttamente per aiutare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Di seguito, il testo e le firme dei personaggi noti di politica e giornalismo che hanno aderito all'iniziativa.

Troverete l'elenco delle firme arrivate alla nostra email su Libero in edicola oggi, giovedì 8 marzo

Fate sentire la vostra voce:  scrivete una mail all'indirizzo   liberiamoimaro@liberoquotidiano.it

Aderite all'appello scrivendo il vostro nome e cognome


Guarda il video su LiberoTv: Belpietro "Marò, il Colle intervenga subito"


I sottoscritti rivolgono un pressante appello al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano perché prenda una posizione chiara e forte a nome del nostro Paese  nell’inaccettabile vicenda dell’arresto e della carcerazione dei due marò che si trovavano in missione anti-pirateria su mandato dell’Unione Europa e della Nato. Chiediamo all’India che, nel rispetto dei trattati internazionali, restituisca immediatamente all’Italia il maresciallo Massimiliano Latorre e il sergente Salvatore Girone. Di seguito i primi firmatari dell'iniziativa:

Giampaolo Pansa, Gianni Alemanno, Francesco Barbato, Italo Bocchino, Carmelo Briguglio, Renato Brunetta, Fabio Capello, Mara Carfagna, Giacomo Chiappori, Fabrizio Cicchitto, Carlo Ciccioli, Massimo Corsaro, Stefania Craxi, Marcello De Angelis, Nunzia Di Girolamo, Ennio Doris, Carlo Fidanza, Maurizio Gasparri, Mario Giordano, Fabio Granata, Camillo Langone, Selvaggia Lucarelli, Gennaro Malgieri, Angelo Mellone, Giorgia Meloni, Roberto Menia, Giampiero Mughini, Fiamma Nirenstein, Leoluca Orlando, Gianluigi Paragone, Gaetano Quagliariello, Gianfranco Paglia, Renata Polverini, Laura Ravetto, Licia Ronzulli, Maurizio Sacconi, Alfonso Signorini, Salvo Sottile, Francesco Storace, Giorgio Stracquadanio, Giovanni Toti, Andrea Vitali.

Leggi  le firme arrivate in redazione / 1

Leggi le firme arrivate in redazione / 2

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Massimo41

    09 Marzo 2012 - 01:01

    Sono assolutamente d'accordo con Primoguido: tutti si sono dimenticati del capitano e dell'armatore della nave che hanno ignorato le raccomandazioni della Marina Militare ed hanno accettato di entrare in porto e consegnare i due Maro' alle autorità indiane. Spero che la Marina si ricordi di dire all'armatore che, per il futuro, assumano vigilanti civili se vorranno protezione. Non so se ad ammazzare i due pescatori siano stati i Marò, ma: 1) Che diavolo ci faceva un peschereccio a 35 miglia dalla costa (sono più di 60 km. in mezzo ad una vera e propria autostrada di mercantili impegnati sulla rotta Cina-Europa 2) Una petroliera da 100.000 tonnellate è una bestia della Madonna: se fossi un pescatore me ne terrei ben lontano, invece di puntarle addosso fino a 100 metri (che in mare sono niente) 3) Tutti i pirati sono pescatori che hanno scoperto che si guadagna molto di più ad assaltare un cargo che a gettare le reti - Somalia docet....

    Report

    Rispondi

  • primoguido

    08 Marzo 2012 - 18:06

    ...non riesco a capire come mai la Magistratura inquirente così sollecita nell'aprire fascicolo processuale nei confronti dei due Marò, senza avere accertato almeno in parte i fatti, non abbiano ancora provveduto ad iscrivere nel registro degli indagati il capitano della nave "per aver consegnato ad una paese straniero due militari italiani". Purtroppo abbiamo un presidente della Repubblica, una classe politica ed una magistratura obnubilata dall'antimilitarismo militante che cosa possiamo pretendere.

    Report

    Rispondi

  • ozzy osborne

    08 Marzo 2012 - 15:03

    India "paese di straccioni"? Fatti un giro a Napoli e studia l'India e la sua cultura! Cmq LIBERIAMO I NOSTRI MARO'!!!

    Report

    Rispondi

  • riccardo.tonelli

    08 Marzo 2012 - 14:02

    Facciamo vedere che non siamo un popolo di imbelli piagnoni e cacasotto (diversamente dalla "casta") Riccardo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog