Cerca

Napolitano: "Comportamento di Londra inspiegabile"

Ostaggio italiano ucciso in Nigeria, Monti: "Informati a intervento iniziato". Il premier inglese Cameron: "Campo aveva priorità"

Napolitano: "Comportamento di Londra inspiegabile"
Sta diventando un altro caso diplomatico, dopo quello dei due marò arrestati in India, l'uccisione dell'ingegnere italiano Franco Lamolinara, tenuto in ostaggio in Nigeria da maggio 2011, dopo il blitz delle forze armate inglesi. Mario Monti ha detto di non essere stato avvisato da Cameron dell'incursione mentre secondo fonti diplomatiche britanniche citate dall'Independent l'Italia, era stata informata dell'eventualità del blitz a Sokoto e avrebbe addirittura concordato un intervento. Ma il nostro governo insiste: siamo stati avvisati solo a blitz cominciato. E, in mattinata è intervenuto anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha definito "incompensibile" il comportamento degli inglesi chiedendo immediatamente un chiarimento. Ma da Londra non sono arrivate né scuse né tanto meno una ricostruzione dettagliata dell'accaduto. 

La critica di D'Alema
- Anche il presidente del Copasir Massimo D'Alema chiede chiarezza: "Non appare convincente la risposta del governo britannico alle richieste di chiarimento da parte del nostro Paese. La tragica vicenda dei due ostaggi uccisi nel blitz in Nigeria si è sviluppata in modo non chiaro e presenta aspetti importanti su cui bisogna far luce". E intanto il gruppo terrorista islamico Boko Haram, accusato dal presidente nigeriano Goodluck Jonathan del rapimento di Lamolinara e dell'inglese Chris McManus, ha invece "smentito di essere dietro la morte dei due ostaggi". Lo hanno dichiarato alla Bbc alcuni membri dell'organizzazione vicina ad Al Qaeda.

La spiegazione di Cameron
- Il premier britannico David Cameron ha spiegato che "dopo mesi in cui non sapevamo dove fossero, abbiamo ricevuto informazioni credibili su dove si trovavano. Una finestra di opportunità si era aperta. Avevamo ragione di credre che le loro vite fossero in imminente e crescente pericolo. Insieme al governo nigeriano - ha proseguito Cameron - oggi ho autorizzato l'operazione con l'appoggio britannico". Cameron non ha fatto alcun riferimento al coinvolgimento delle autorità italiane, e si è limitato a sottolineare che "i nostri primi pensieri debbono essere rivolti alle famiglie" delle vittime "cui offriamo le nostre sincere condoglianze". In una nota il premier britannico ha ringraziato solo "le autorità nigeriane e il presidente Jonathan (Goodluck) per quanto hanno fatto per trovare Chris e per combattere il terrorismo". Intanto emergono nuovi dettagli su come possa essere andata l'operazione delle forze armate inglesi, l'Indipendent sostiene che l'intervento si è reso necessario perché gli ostaggi stavano per essere venduti.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    12 Marzo 2012 - 11:11

    come in realtà avevo scritto ieri, ma non sono stato pubblicato, io personalmente la ringrazio molto per avere rischiato la vita per avere combattuto contro il nazifascismo, ma non penso che l'avere fatto la metta in una condizione diversa da altri. ho letto la sua opinione, e penso che se si parla di costituzione non ci siano opinioni che tengano. la costituzione non è una opinione. http://www.governo.it/Governo/Struttura/struttura.html http://www.governo.it/governo/costituzione/principi.html ma se vuole fare una forzatura, secondo me, è il parlamento che non è più rappresentativo, non certo il governo, che non è eletto direttamente dai cittadini e che non ha obbligo di avere nel suo interno membri del parlamento. la ringrazio ancora per avere lottato per tutti noi

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    09 Marzo 2012 - 22:10

    Comportamento inspiegabile degli inglesi? No, criminale! Continuiamo con tutto il mondo a fare le pecore. Vedi anche India.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    09 Marzo 2012 - 21:09

    Caro opinionista, quando lo scrivente lottava contro i nazifascisti per la libertà e per avere questa Costituzione, forse Tu non eri nato. La Costituzione è chiara in tutti i suoi articolati e secondo me è stata violata e questo governo no n ne rappresenta proprio nulla e pertanto, chiedo, che a norma di Costituzione, si ritorni alle urne e non vado cianciando ciò che tu dici di aver letto.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    09 Marzo 2012 - 17:05

    citi gramsci, parli di democrazia e costituzione ma, evidentemente, non conosci proprio quest'ultima. il nostro è un governo di tipo parlamentare. ovvero noi eleggiamo i rappresentanti del parlamento e questo, se in maggioranza, appoggiano il governo. in poche parole, in questo paese NON si elegge il governo direttamente. dire, quindi, che questo governo non rientri nei parametri costituzionali è non solo una inesattezza, ma anche una grandissima sciocchezza. in più ti sfugge sia la data del rapimento (12 maggio 2011) che cose riportati da altri giornali. corriere della sera: Secondo il corrispondente da Londra del Corriere della Sera, Fabio Cavalera, Monti sarebbe stato avvisato a operazione conclusa, anche se in precedenza le autorità italiane (forse il governo Berlusconi) avrebbero concordato con Cameron l'eventualità di un blitz delle forze speciali inglesi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog