Cerca

E' il più grave incidente sulle strade elvetiche

La tragedia di Sierre è solo l'utima di una serie di scontri registrati sulle strade svizzere. Ma è quella con il bilancio poiù drammatico

E' il più grave incidente  sulle strade elvetiche

In Svizzera, negli ultimi 20 anni, si sono verificati diversi gravi incidenti stradali che hanno coinvolto pullman. Ma nessuno è stato così drammatico come quello di Sierra nel quale hanno perso la vita 28 persone, di cui 22 bambini di ritorno da una gita sulla neve


12 giugno 2010: due persone di nazionalità canadese muoiono e altre   19 rimangono ferite in un incidente stradale che ha coinvolto un pullman nei pressi di Reckingen, nella Valle di Goms, nell’Alto Vallese. 21 ottobre 2008: sul versante italiano del Gran San Bernardo,  a Etroubles, un autobus che trasportava tifosi della Juventus   residenti in Svizzera esce di strada. Muoiono due persone, il conducente 81enne e un passeggero di 56 anni. Ventisei altri   passeggeri rimangono feriti.

13 aprile 2005: a Orsières, in Vallese, sulla strada del Gran   San Bernardo, un pullman di turisti finisce in una scarpata provocando  13 morti. L’autobus trasportava 27 persone che si stavano recando a   Savona, in Italia, per partecipare ad una crociera. 16 agosto 2003: un  pullmino che trasporta i membri di un club di ginnastica femminile di   Basilea Campagna, mentre percorre la strada del Passo del Gurnigel,   esce dalla carreggiata e precipita per un’ottantina di metri. Tre   donne perdono la vita e altre 13 rimangono ferite.

21 febbraio 2000: un pullman diretto a un campo scolastico di   sci a Mels si scontra con un veicolo per la manutenzione stradale.   L'autista, l’insegnante e 13 dei 25 studenti a bordo riportano gravi   ferite. 15 maggio 1998: sulla strada del San Bernardino, a Pian San   Giacomo, un pullman ceco in un tornante sfonda la barriera di   sicurezza e precipita per una decina di metri. Due dei 34 occupanti   muoiono nell’incidente e altri 27 rimangono feriti.

26 febbraio 1994: sulla A13, nei pressi di   Pian San Giacomo, si rompono i freni di un pullman ceco. L’autista   cerca invano di fermare il veicolo, che urta due vetture, sfonda la   barriera di sicurezza e finisce la corsa contro un albero. Quattro   giovani passeggeri restano gravemente feriti, 16 riportano contusioni   leggere. 24 luglio 1992: sul passo della Novena, un bus tedesco esce   di strada, si capovolge più volte e finisce la corsa venti metri più  in basso nel letto del fiume Ticino. Otto persone perdono la vita e   una trentina rimangono ferite.

6 dicembre 1991: sulla A4 vicino a Zugo, in una curva un bus   esce di strada e si rovescia su un fianco. Una donna muore, tre   persone rimangono ferite in modo grave e altre 15 in modo leggero. 16   giugno 1991: a Zurigo un camion cade da un cavalcavia, si schianta sui  binari della ferrovia e si incendia. Due dei 50 occupanti muoiono, 10   sono feriti gravemente.

8 luglio 1984: sulla strada del Sempione un pullman con a bordo 48 persone esce di strada in una curva e precipita per un centinaio di  metri. Non si vi sono morti, ma 34 giovani americani restano feriti.  

18 settembre 1983: una collisione fra un pullman tedesco e tre vetture  costa la vita a tre persone a Montlingen, nel canton San Gallo. Altre   sette persone rimangonoo ferite.

12 settembre 1982: a Pfaffikon (ZH) a  un passaggio a livello, la cui barriera non si era abbassata, un treno  investe un pullman. Solo due occupanti sopravvivono alla sciagura che fa 39 morti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giama

    14 Marzo 2012 - 17:05

    Ci sarebbe molto da dire sulla mentalità delle autorità stradali elvetiche, ma non è il momento ora.

    Report

    Rispondi

  • stefanobundi

    14 Marzo 2012 - 14:02

    Immane tragedia. Il mio cuore è gonfio di tristezza e le mie preghiere sono rivolte a tutti i familiari di queste piccole creature. Non viaggiate in Svizzera. Come conferma il quotidiano Libero tramite il suo estensore esperto di circolazione elvetica, le strade svizzere sono fra le più pericolose al mondo. Evitatele. Per fortuna mio figlio fra una settimana andrà con la sua classe, naturalmente in pulmann, a visitare Venezia. Posso dormire sonni tranquilli!!!!

    Report

    Rispondi

  • Roulen

    14 Marzo 2012 - 10:10

    Una disgrazia immensa, fuori misura, vi aspettavano a casa, mi si spezza il cuore. Sentite condoglianze.

    Report

    Rispondi

blog