Cerca

Carla s'infuria con Sarkozy per le foto della piccola Giulià

La 'premiere dame' tuona contro chi ha pubblicato le immagini di Giulia, 5 mesi. Nicolà, invece, sta zitto: la figlia porta voti

Carla s'infuria con Sarkozy per le foto della piccola Giulià

Per papà Nicolas forse sono consensi in più, per mamma Carlà invece sono motivo di arrabbiatura. Gli scatti rubati alla piccola Giulia Sarkozy all'uscita dal pediatra e pubblicati sull'ultima edizione di Paris Match rischiano di far litigare la coppia presidenziale già sotto stress per la faticosa campagna elettorale. E così, mentre Sarkò non commenta, forse sperando che la sua piccolina intenerisca i francesi e li convinca a votarlo, Carla Bruni tuona chiedendo di "rispettare il diritto alla privacy" dei suoi figli. La 'premiere dame' ha pubblicato nel suo sito un appello all’indirizzo dei media: "Alcuni mezzi di comunicazione hanno ritenuto opportuno pubblicare foto scattate a mia insaputa dai 'paparazzi'. Il che accade abitualmente, ma nel caso specifico un paio di scatti lasciano intravedere il volto di mia figlia". "Tengo a precisare -aggiunge- che questo è stato fatto senza il mio consenso; e deploro questo utilizzo dell’immagine dei miei figli come pure qualsiasi notizia che riguardi la loro vita privata". Secondo l’entourage di Carla Bruni-Sarkozy, le foto sono state pubblicate su alcuni siti belgi senza sfogare il viso della bimba; mentre Paris Match, pubblica oggi sulla copertina una delle foto senza però che si veda il visino della piccola, peraltro preso di profilo. Le foto sono state scattate dai 'paparazzi' quando la moglie del presidente francese usciva dallo studio del pediatra della bimba. La 'firs lady', che è anche madre di un bimbo di 10 anni nato dalla sua precedente relazione con Raphael Enthoven, ha più volte detto nel passato che ritiene essenziale venga rispetta la privacy dei suoi figli.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog