Cerca

Nave sequestrata dai pirati

A bordo dieci marinai italiani

Nave sequestrata dai pirati
Nuovo attacco dei pirati nel Golfo di Aden. Questa volta a cadere nelle reti dei predatori del mare è una nave statunitense battente bandiera italiana, ma gestito da una compagnia degli Emirati Arabi Uniti: a bordo del rimorchiatore anche dieci marinai italiani. Il tenente Sergio Carvalho, a bordo della nave portoghese Nrb Corte-Real, ha riferito che il rimorchiatore ha lanciato un Sos prima che le comunicazioni fossero interrotte sei minuti dopo. Secondo la fonte, la nave militare si trovava troppo distante dal rimorchiatore per prestare aiuto. La conferma del sequestro arriva da autorita' marittime regionali keniane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    11 Aprile 2009 - 19:07

    Non riesco a capire perché non hanno un satellite puntato su quella regione e con missili li spazzano via ancor prima dell arrembaggio! Uomo avvisato mezzo salvato! Poi se bisogna chiudere gli occhi e qualcosa altro, genuflessi a criminali ebbe: comodo la vita se poi sono sempre poveri cristi a rimetterci la pelle lavorando: che senso ha fare Leggi sullo stalking, stupro ed altro. In poche parole, basta toccare un criminale, anche in fragrante come gli sciacalli in Umbria, subito s è rilasciati? Insomma un PM ordina milioni d intercettazioni, anziché arrestarlo, cacchio cacchio farà carriera Politica come i terroristi, entrati dalla porta di Servizio di Caino, in Parlamento? Eppure, c era qualcuno con alti valori Cristiano che affermò: Io non ci sto! E Totò principe de Curtis ha ragione: E IO PAGO! vincenzoaliasilcontadino@gmail.com Pisticci, Matera.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    11 Aprile 2009 - 19:07

    Non riesco a capire perché non hanno un satellite puntato su quella regione e con missili li spazzano via ancor prima dell arrembaggio! Uomo avvisato mezzo salvato! Poi se bisogna chiudere gli occhi e qualcosa altro, genuflessi a criminali ebbe: comodo la vita se poi sono sempre poveri cristi a rimetterci la pelle lavorando: che senso ha fare Leggi sullo stalking, stupro ed altro. In poche parole, basta toccare un criminale, anche in fragrante come gli sciacalli in Umbria, subito s è rilasciati? Insomma un PM ordina milioni d intercettazioni, anziché arrestarlo, cacchio cacchio farà carriera Politica come i terroristi, entrati dalla porta di Servizio di Caino, in Parlamento? Eppure, c era qualcuno con alti valori Cristiano che affermò: Io non ci sto! E Totò principe de Curtis ha ragione: E IO PAGO! vincenzoaliasilcontadino@gmail.com Pisticci, Matera. ww.youtube.com/watch?v=v8zgoUO0Uf0 www.youtube.com/watch?v=rHbUYIoPCE0

    Report

    Rispondi

blog