Cerca

Marò, il ministro ha un'idea: 'Raccolta firme degli indiani'

Il governo Monti non sa più a che santo votarsi. Riccardi si rivolge a immigrati in Italia. Congelata la partenza della Lexie

Marò, il ministro ha un'idea: 'Raccolta firme degli indiani'

Il governo Monti non sa più a che santo votarsi per liberare i nostri marò detenuti in India. L'ultima trovata "geniale" arriva dal ministro per la Cooperazione e l'Integrazione Andrea Riccardi. Si tratta di una petizione dei cittadini indiani sikh in Italia per chiedere la liberazione di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Riccardi confida molto in questa raccolta firme: "Speriamo che, anche grazie a questa iniziativa, i nostri marò siano presto restituiti dall’India alle loro famiglie". Vista la gestione caotica del caso marò, con le missioni fallite del ministro degli Esteri Terzi e del sottosegretario Staffan de Mistura, ora il governo si affida alle 4 mila firme dei cittadini indiani nel nostro Paese. "E' di grande interesse la raccolta di firme che la comunità sikh in Italia ha promosso per chiedere la liberazione dei due marò in India - commenta Riccardi - Questo gesto mostra il livello di immedesimazione nelle nostre vicende nazionali dei sikh e degli indiani che vivono e lavorano nel nostro Paese".

Congelata partenza Enrica Lexie - Intanto la petroliera italiana Enrica Lexie non potrà lasciare le acque indiane. A deciderlo è stata la sezione di appello dell’Alta Corte di Kochi, annullando la decisione presa la scorsa settimana dalla stessa Corte, che aveva autorizzato la partenza della nave.

De Mistura incontra i marò - Il sottosegretario agli Esteri, Staffan de Mistura, ha incontrato nel carcere centrale di Trivandrum i due marò italiani . Nella tarda mattinata ora indiana De Mistura si è intrattenuto per due ore con Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, presenti anche alcuni membri della delegazione italiana che sta seguendo il caso. Il seottosegretario agli Esteri ha consegnato ai due fucilieri del battaglione San Marco alcune lettere dei familiari e oggetti personali che i due militari avevano richiesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bellissimo

    04 Aprile 2012 - 09:09

    Vedete come siamo cretini ad aver paura dell'immigrazione ? Se gli indiani Sikh fossero stati molti di più di 4000,adesso i nostri marò sarebbero a casa ! Mah!

    Report

    Rispondi

  • marari

    03 Aprile 2012 - 19:07

    un'altra pretata da parte di Riccardi. Solo degli imbelli possono pensare alla raccolta di firme da presentare ad una razza di ignoranti, gretti e presuntuosi che non conoscono il termine diritto come lo intendiamo noi occidentali. Con questi che un giorno dicono una cosa per smentirla il giorno seguente, non si può e non si deve discutere. Si devono usare maniere forti e la prima sarebbe quella di rimpatriare tutti gli indiani presenti sul territorio, perché non graditi e conseguentemente sospendere fino a data da stabilire, tutti gli accordi commerciali con questo stato, che si affida ad "alte corti" che sono dei mercati delle vacche (a loro tanto sacre). Vogliamo azioni sinergiche e niente parole lanciate a caso da parte di Napolitano, Monti, Terzi ed il ministro della Difesa (del quale neppure ricordo il nome per quanto stia nell'ombra).

    Report

    Rispondi

  • blackbird

    03 Aprile 2012 - 19:07

    Per rendere mansueta l'India si deve bloccare TUTTI i trasferimenti di valuta verso quel Paese, di privati e aziende. Poi si pongono sotto sequestro TUTTE le merci indiane che arrivano in dogana. Poi si fà un giretto per le capitali che contano e si dice ai vari governi che l'Italia ritirerà tutte le truppe da sutti gli scenari nei quali operiamo, ma propiro tutti. Poi si congelano i pagamenti all'ONU. Poi si bloccano TUTTE le telefonate da e per l'India e, se non bastsse, si vieta l'atterraggio e la partenza di aeromobili diretti in INDIA. E blocco dei passaporti con visto indiano in uscita dall'Italia. Vedrete che capiranno.

    Report

    Rispondi

  • Ade

    03 Aprile 2012 - 19:07

    In che mani siamo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog