Cerca

Bosusco, stop alle trattative: Maoisti pronti a ultimo passo

Paura per l'ostaggio italiano in India. I guerriglieri: "Pronti al passo estremo, dal governo offerta insoddisfacente"

Bosusco, stop alle trattative: Maoisti pronti a ultimo passo

I maoisti di Orissa frenano sulla liberazione dell'ostaggio italiano Paolo Bosusco. Il leader dei ribelli rossi indiani Sabyasachi Panda non considera infatti sufficiente l'offerta fatta dal primo ministro per risolvere la crisi. E così è scattato un nuovo ultimatum: "Il governo ci dia risposte o siamo pronti all'ultimo passo". Le autorità dello stato  dell'Orissa hanno reso noti i nomi dei 27 prigionieri che verrebbero liberati in cambio del rilascio di Bosusco e del deputato Jhina Hikaka: la lista comprende anche il nome di Subhashree Panda, moglie del leader maoista. "La trattativa va avanti, continuiamo  ad essere fiduciosi", ha dichiarato il ministro degli Esteri Giulio Terzi. Ma i maoisti chiedono molto di più: rimuovere il bando su sette organizzazioni politiche considerate sovversive dalle autorità indiane e avviare processi contro i poliziotti accusati di crimini e violenze contro i guerriglieri.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blackindustry

    06 Aprile 2012 - 18:06

    mi pare davvero eccessivo. Farebbe bene il governo itaiano a spendersi al 100% per i due Militari nostri, i due Maro', visto che erano a bordo di quel mercantile per difendere gli interessi del commercio italiano. Ben diverso dall'andare a spasso per le giungle, visto che fanno tanto i fighi ma poi quando sono in crisi bussano subito alla porta di quello Stato che tanto schifano. Una curiosita'...ma avete notato che puntuali come orologi svizzeri, quegli individui come la sgrena o questi due, guardacaso vengono rapiti sempre in momenti critici, come se lo facessero apposta per incasinare l'Italia? E poi quando tornano a casa loro si lanciano in maratone di interviste 24h su 24h ad elogiare i loro rapitori? Mah, a volte a pensar male qualcuno diceva che si facesse peccato, ma spesso e volentieri ci si azzecca. Io li mollerei li'. Male che vada restano coi loro amici maoisti comunisti. Ai Maro': Tenete duro ragazzi, se non verrete rilasciati vi veniamo a prendere noi.

    Report

    Rispondi

  • andrea.toscano757

    06 Aprile 2012 - 15:03

    La nostra forza di trattativa per i due nostri militari trattenuti in India è sicuramente indebolita da questa vicenda originata da simili personaggi in cerca di guai(a spese nostre).

    Report

    Rispondi

blog