Cerca

1-1 a Marsiglia

Doccia gelata per l'Inghilterra: la Russia trova il pari all'ultimo secondo

Inghilterra da urlo, crolla il muro della Russia: Hodgson vince all'esordio europeo

Dopo gli orrori del pomeriggio, con Marsiglia messa a ferro e fuoco dagli hooligans inglesi (uno di loro è in fin di vita) riflettori puntati sul campo di gioco, dove tra Inghilterra e Russia finisce 1-1. Una partita in cui i britannici avrebbero meritato e sicuramente hanno sprecato molto. Una partita nella quale i russi hanno acciuffato il pareggio all'ultimissimo secondo. Le reti tutte nella ripresa: al gol di Dier su punizione risponde Berezutski di testa nei minuti di recupero della ripresa. Una doccia gelata, per Roy Hodgson e compagni, che pensavano di avere in tasca i primi tre punti.

Nel primo tempo l'Inghilterra parte a razzo, con un'occasione al 7' non trasformata in rete da Lallana, il cui tiro in due tempi viene deviato in corner da Akinfeev. Al 22esimo ancora i britannici, ancora Lallana che lambisce il palo. Si segnala anche un potente tiro da fuori di Wayne Rooney. I primi 45 minuti di gioco sono vibranti, veloci e divertenti, ma senza reti.

Nella ripresa è sempre la squadra di Roy Hodgson a fare la partita, anche se la prima occasione, al 63esimo, è per la Russia: destro di Smolov dal limite che si spegne sul fondo non distante dal palo. Al 71esimo una clamorosa occasione per i britannici: miracolo di Akinfeev sul tiro di Rooney, la palla finisce sul palo. Ma il gol è nell'aria e arriva al 73esimo direttamente su calcio di punizione: Dier in gol con una bomba dal limite dell'area. E quando la partita sembrava "congelata", ecco il pari dei russi con Vasili Berezutski, che infila Hart con un beffardo colpo di testa. Cala il sipario, un punto a testa (ma la Russia esce col morale a mille, l'Inghilterra invece a pezzi).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog