Cerca

Finisce 1-0

La Spagna soffre, spreca e vince all'ultimo secondo: "mister Shakira" piega la Repubblica Ceca

La Spagna soffre, spreca e vince all'ultimo secondo: "mister Shakira" piega la Repubblica Ceca

A soli tre minuti dalla fine della gara la Spagna è riuscita a fare breccia nel muro difensivo della Repubblica Ceca nella partita che ha aperto il girone D di Euro 2016. A decidere è stato un gol di Piquè. Un successo meritato ma sofferto, arrivato nei pressi del novantesimo con un colpo di testa di mister Shakira, uno dei grandi e plurititolati "vecchi". La Croazia, dunque, viene agganciata in testa al Girone D, a quota tre punti.

Del Bosque schiera in attacco lo juventino Morata, supportata da Nolito e David Silva, mentre a centrocampo parte titolare Fabregas. Vrba risponde con Necid punta unica, Rosicky sulla trequarti e l’ex catanese Plasi in mezzo al campo. Sono i campioni in carica a fare il match, tanto che i cechi riusciranno a tirare verso la porta difesa da De Gea solo al 45’, con una conclusione non irresistibile di Necid. La prima occasione per le Furie Rosse arriva al 16’, dopo uno stacco impreciso di Ramos: Silva mette in mezzo, Morata è bravo ad anticipare in acrobazia Sivok ma Cech è ben appostato.

È ancora Morata, al 29’, a rendersi pericoloso con un sinistro che Cech devia in corner. Al 39’, Iniesta si accorge che Cech è fuori da pali e tenta un lob da distanza siderale che non centra lo specchio, al 40’ l’estremo ceco è ancora chiamato ad intervenire su tiro di Jordi Alba. Insomma, un dominio però sterile, tant’è che la Spagna, al ritorno in campo dopo l’intervallo, ci mette un po' più di cattiveria. E, al 1’, è ancora Morata a mettersi in luce, scattando sul filo dell’offside e costringendo Hubnik a sfiorare l’autogol, con la sfera che tocca il palo esterno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog