Cerca

Slovacchia ko

La Germania asfalta Hamsik (e spera di non trovare l'Italia ai quarti)

La Germania asfalta Hamsik (e spera di non trovare l'Italia ai quarti)

Nell’Europeo dell’equilibrio e degli 1-0 mancava una vera e propria prova di forza, una partita che dimostrasse lo strapotere di una squadra ai danni di un’altra. Ci ha pensato la Germania, che con tre gol e innumerevoli occasioni ha travolto un’impalpabile Slovacchia che non ha potuto far altro che inchinarsi di fronte a quello che è, forse, il miglior calcio espresso fino ad oggi nel torneo.
La formazione e l’atteggiamento difensivista degli slovacchi hanno certamente aiutato la squadra di Lowe che con qualità, velocità e precisione, oltre che con un Draxler particolarmente ispirato, stacca un meritatissimo pass per i quarti, concedendosi il lusso di sbagliare anche un rigore con Ozil. Ad aprire le danze ci pensa Boateng, che segna il suo primo gol in Nazionale dopo soli 8’. Dopo l’1-0 la Germania domina e Neuer, giusto per ricordare a tutti che è l’unico portiere imbattuto del torneo, compie un miracolo su «testata» di Kucka.

A fine primo tempo arriva il raddoppio di Gomez che segna il suo 5° gol nella storia degli Europei eguagliando un’icona tedesca come Klinsmann. L’assist è di Draxler che fa impazzire i difensori slovacchi e impreziosisce la sua prestazione con il gol del definitivo 3-0. La Germania si candida come vera favorita per la vittoria finale e comincia davvero a fare paura: secondo il «calendario horribilis» i tedeschi ai quarti sfideranno la vincente tra Italia e Spagna. Si dice che in Germania preferiscano la Spagna e che l’Italia faccia paura. Comunque andrà sarà un’altra finale anticipata.

di Silvia Galbiati

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog