Cerca

Anteprime

La "Milano da cantare" di Gaber e Jannacci al teatro Carcano

0
La "Milano da cantare" di Gaber e Jannacci al teatro Carcano

In una Milano già completamente invasa dai ritmi di Expo 2015, sul palco del Teatro Carcano il 16 maggio si celebra il genio e il cuore Enzo Jannacci e Giorgio Gaber, grandi musicisti, cantanti e uomini di spettacolo che, come nessun altro, hanno raccontato la città. A narrare in parole e musica le loro storie metropolitane è Bandafaber, una formazione composta da 35 giovani elementi provenienti in gran parte da quell’inesauribile fucina di talenti che sono le bande musicali fusi a caldo con eccellenti professionisti: Ugo Frialdi alla voce, Antonio Cistellini alla chitarra, Claudio Rizzi al basso, Gianbattista Merlinzoli alla batteria, Gianni Alberti al clarinetto, Franco Fiolini al sax soprano ed Ettore Ferronato alla tromba con la straordinadaria partecipazione del comico Leonardo Manera noto al grande pubblico per le sue partecipazioni nei programmi televisivi di Mediaset, Rai e radiofonici, in questo spettacolo con Bandafaber nelle insolite vesti di interprete canoro.

“Jannacci & Gaber, la Milano da cantare" è un percorso a metà strada tra la musica ed il cabaret, tra la gag ed il “teatro canzone”, tra la poesia malinconica e disillusa e la scanzonata ed irriverente ballata popolare in cui gli arrangiamenti del Maestro Francesco Andreoli mantengono le tipiche timbriche e le sonorità “popolari” delle formazioni di strumenti a fiato dando un nuovo abito e nuovi colori. Un concerto e un doveroso tributo a questi estrosi ed originalissimi interpreti della canzone d’autore milanese, in una significativa sintesi del loro percorso artistico attraverso i loro brani più conosciuti che attraversano il repertorio degli anni sessanta, gli anni della Milano del boom economico, la grande metropoli lombarda con tutte le sue storie e le sue contraddizioni. Così, proprio nel teatro Carcano evocato anche tra le righe del brano Veronica, Bandafaber celebrerà con la leggera intensità dell’ironia che gli apparteneva, gli ottanta anni che Enzo Jannacci avrebbe compiuto quest’anno. Parte del ricavato sarà devoluto ad ANT, associazione no profit impegnata in progetti di assitenza domiciliare e prevenzione oncologica in tutta Italia, presente nel corso della serata.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media