Cerca

Roma Pride 2015

“Mie care mamme miei cari papà”, lettere di bambini speciali ai loro genitori

0
“Mie care mamme miei cari papà”, lettere di bambini speciali ai loro genitori

Per la prima volta in Italia, ragazzini un po’ “speciali”, i figli nati da coppie genitoriali omosessuali, si raccontano nella propria esperienza di figli e persone che vivono con due mamme o due papà. A loro scriveranno una lettera permettendo di entrare in punta di piedi nelle loro vite sfatando luoghi comuni e preconcetti sottolineando l’importanza dell’amore. E' questo il soggetto del docufilm sulle Arcobaleno “Mie care mamme miei cari papà” che verrà proiettato venerdì 12 giugno presso il salone RiccioCapriccio Eco-parrucchieri, in occasione del Roma Pride 2015.

Gli autori - Il docufilm è stato realizzato e prodotto nel 2013 dai registi Viviana Di Russo e Riccardo Di Russo della Blooming Pictures in collaborazione con Rai Cinema: per la prima volta in Italia, i figli nati da coppie genitoriali omosessuali, si raccontano nella propria esperienza di persone che vivono con due mamme o due papà.
Dice Viviana Di Russo: “Come autori, Riccardo ed io, ci siamo posti a lungo la domanda su come raccontare questa realtà. Poi siamo giunti alla conclusione che, qualora ci fossimo serviti di psicologi, insegnanti, testimoni e statistiche per sostenere “la normalità” di questi figli saremmo finiti anche noi, inevitabilmente, a presupporre una loro “diversità” di fondo. Abbiamo quindi scelto di non mettere filtri ma di affidare agli stessi ragazzini la testimonianza del loro mondo emotivo, affettivo e relazionale in tutta la loro ricchezza ed autenticità.”

Il pubblico - L’incontro è aperto ai genitori e a coloro che sentono di voler approfondire una questione che ci tocca tutti da vicino. Alla proiezione saranno presenti la regista Viviana Di Russo e un rappresentante di Famiglie Arcobaleno. Seguirà intervento. L'appuntamento è alle 18, in via di San Giovanni in Laterano, 142 - Roma.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media