Cerca

I temi in gioco

Expo Milano 2015, l'Italia lancia la sfida contro la fame nel mondo

0
Expo Milano 2015, l'Italia lancia la sfida contro la fame nel mondo

I nove cluster saranno l'emblema dell'obiet tivo di Expo Milano 2015. Caffè, riso, cacao, spezie, frutta e legumi, cereali e tuberi, ma anche agricoltura e nutrizione in zone aride, mare e isole e gli ecosistemi del bio-mediterraneo. L'edizione milanese dell'esposizione universale, infatti, è dedicata al Tema «Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita». Un messaggio importante, che parte dalla cooperazione mondiale per cercare soluzioni concrete ai problemi correlati al nutrimento degli esseri umani e del pianeta creando un approccio innovativo al tema della nutrizione.

Perché la nutrizione? In un mondo in cui 870 milioni di esseri umani soffrono la fame, il 12% della popolazione è affetto da obesità e quasi 800 milioni di persone non hanno accesso all'acqua potabile, i problemi e le possibili soluzioni legate all'alimentazione sono diventate l'obiettivo strategico della comunità internazionale. La discussione attorno al tema verrà affrontata da un punto di vista economico, scientifico, culturale e sociale e chiamerà a raccolta intelligenze e competenze da tutto il mondo, valorizzando la coincidenza della data dell'evento, il 2015, con quella degli obiettivi del millennio, attraverso una stretta collaborazione con le Nazioni Unite. Organizzatore e partecipanti dovranno, quindi, lavorare insieme per illustrare l'eccellenza neimetodi, nelle tecniche e nelle regole della produzione alimentare, le strategie per coniugare la produzione con il risparmio energetico, l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili e la tutela delle risorse naturali.

Expo 2015 si apre quindi con una domanda: «È possibile assicurare a tutta l'umanità un'alimentazionesana, sufficiente e sostenibile?». La Terra ha nutrito per secoli gli uomini, ma le sue risorse non sono illimitate e il nostro pianeta ora necessita esso stesso di "nutrimento", ovvero di essere rispettato dal punto di vista ambientale, attraverso la promozione di abitudini e comportamenti sostenibili, utilizzando tecnologie all'avanguardia e politiche attente alla definizione di un equilibrio fra utilizzo delle risorse e loro consumo. La questione della sicurezza alimentare ha una rilevanza globale e coinvolge, direttamente o indirettamente, la maggior parte degli individui del Pianeta. Expo 2015 declinerà il proprio Tema in tre macro-settori: scientifico-tecnologico, socioculturale e della cooperazione per lo sviluppo. Proprio quest'ultimo svilupperà il tema attraverso i metodi e gli strumenti della cooperazione finalizzati a ridurre la fame, la malnutrizione, gli squilibri sociali legati all'accesso al cibo, nonché valorizzando ogni programma volto a veicolare investimenti per ottenere risultati efficaci nello sviluppo delle aree povere e in quelle urbane dei paesi in via di sviluppo.

Ogni Paese avrà a disposizione uno spazio espositivo in cui far emergere il proprio contributo allo sviluppo del tema. Si formeranno così «villaggi» con una forte identità geografica e tematica e con spazi aperti utilizzabili pereventi, ristorazione e attività commerciali, tali da garantire sia un'esperienza nuova che occuperà un'area di oltre 36mila metri quadrati. Expo Milano 2015 sarà quindi un evento di cooperazione fra popoli, dove tutti i Paesi potranno lavorare insieme per dar vita a una nuova consapevolezza attorno alle questioni dello sviluppo sostenibile per elaborare le soluzioni più efficienti e utili a risolvere questi problemi.

di Marianna Baroli

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media